Olanda, Van Gaal è il nuovo commissario tecnico: terza volta alla guida degli Oranje

Nazionali

Dopo l'eliminazione agli ottavi di finale agli Europei che è costata il posto a Frank De Boer, l'Olanda ha deciso di affidarsi nuovamente a Louis Van Gaal: per l'ex allenatore di Ajax, Barcellona e Manchester United si tratta del terzo ritorno alla guida della nazionale olandese

Dopo l'eliminazione agli ottavi di finale degli Europei e il successivo esonero di Frank De Boer, l'Olanda ha deciso di affidarsi nuovamente a Louis Van Gaal. Il 69enne allenatore, che ha già guidato la nazionale in due precedenti occasioni, è infatti il nuovo commissario tecnico degli Oranje. Per Van Gaal si tratta dunque della terza esperienza, dopo aver guidato l'Olanda in due differenti periodi dal 2000 al 2002 e dal 2012 al 2014, prima di passare sulla panchina del Manchester United, per quella che rimane la sua ultima esperienza da allenatore. Cinque anni di stop per lui, esonerato dai Red Devils nel 2016, prima di ritornare in sella sulla panchina dell'Olanda. I primi appuntamenti che lo attendono saranno le tre gare di qualificazione ai Mondiali 2022 contro Norvegia, Montenegro e Turchia, che l'Olanda giocherà nel prossimo mese di settembre.

Il passato di Van Gaal da ct dell'Olanda

approfondimento

Dal Mondiale 'bucato' all'Eurogloria:chi come noi?

Allenatore rivoluzionario, Van Gaal è stato in grado di vincere nella sua carriera una Coppa Uefa (1992), una Champions League (1995), una Supercoppa Europea e una Coppa Intercontinentale durante il suo periodo alla guida dell'Ajax tra il 1991 e il 1997. Allenatore anche di Barcellona, AZ Alkmaar, Bayern Monaco (con il quale ha conquistato la finale di Champions nel 2010, persa contro l'Inter) e Manchester United, Van Gaal ha già guidato la nazionale olandese in due occasioni. Tra il 2000 e il 2002, dove però fallisce la qualificazione ai Mondiali 2002 e viene rimpiazzato da Dick Advocaat, e tra il 2012 e il 2014, con la sua esperienza che si concluderà con l'eliminazione in semifinale ai Mondiali disputati in Brasile e il terzo posto conquistato nella finalina proprio contro i padroni di casa (vittoria per 3-0). Tocca dunque nuovamente a Van Gaal provare a risollevare le sorti della nazionale olandese, abbattuta dopo il ko subito agli ottavi di finale degli Europei contro la Repubblica Ceca che è costato il posto a Frank De Boer.

"Un onore allenare la nazionale"

Louis Van Gaal ha rilasciato alcune dichiarazioni su questa sua nuova avventura: "Il calcio olandese è sempre stato vicino al mio cuore e l'allenatore della nazionale è a mio avviso una posizione chiave per l'ulteriore avanzamento del nostro calcio. Inoltre, considero un onore allenare la nazionale olandese. C'è poco tempo per le prossime partite di qualificazione al Mondiale che sono subito cruciali. Quindi l'attenzione è subito al 100% sui giocatori e sull'approccio che si dovrà avere. Dopotutto, sono stato nominato per quello. È bello tornare. Ho già parlato con un certo numero di giocatori e lo staff tecnico è stato scelto insieme alla federazione. Non vedo l'ora di lavorare". Staff tecnico che  comprenderà Danny Blind (assistente), Henk Fraser (assistente) e Frans Hoek (allenatore dei portieri).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche