Vidal, rissa in discoteca poi smentita. Ma il Bayern è stufo e pensa alla cessione

Bundesliga

Il centrocampista cileno – in compagnia di alcuni suoi amici – sarebbe stato coinvolto in una rissa in discoteca. Il proprietario del locale smentisce, ma per l’ex Juventus il momento è delicato. Anche in campo…

Crown’s Club, nota discoteca di Monaco: è la notte tra il 16 e il 17 settembre, presenti nel locale anche diversi giocatori del Bayern, l’occasione giusta per festeggiare il successo per 4-0 sul Mainz conquistato solo qualche ore prima. Tra loro c’è anche Arturo Vidal, in compagnia di altri suoi amici e del fratello Sandrino. Tutto normale? Non proprio. Perché secondo la ricostruzione della Bild, il centrocampista cileno – descritto come 'brillo' da alcune persone presenti nel locale – sarebbe salito su di un tavolino e avrebbe iniziato a importunare alcuni clienti del locale. Al richiamo di abbassare i toni arrivato dalla security presente nella discoteca, gli amici di Vidal si sarebbero arrabbiati e sarebbe scoppiata una violenta lite: qualche bicchiere volato e nel parapiglia qualcuno avrebbe spaccato anche una bottiglia di vodka da 3 litri.

Doppia smentita: "Vidal non c’entra"

Una versione, però, smentita sia dagli amici del calciatore del Bayern Monaco – che parlano di tentativo di mettere in cattiva luce Vidal – sia dal proprietario del Crown’s Club Oliver Reif: "Lui non ha fatto nulla. Bottiglia e bicchieri li hanno spaccati altri clienti, che con Arturo non avevano nulla a che fare". Versione confermata anche da altre persone presenti nel locale quella notte: "Arturo non c’entra". Un cliente della discoteca ha comunque presentato una denuncia e adesso la polizia tedesca sta indagando su quanto realmente accaduto.

Momento difficile anche in campo

Una polemica comunque che di certo non aiuta a rasserenare l’ambiente intorno a Vidal: il centrocampista cileno, che in estate era stato cercato anche dall’Inter, non sta attraversando sicuramente un momento brillante. Da quando è arrivato Heynckes in panchina, infatti, è stato schierato da titolare solo in due delle quattro gare disputate dal Bayer Monaco e nella gara contro il Lipsia è stato tra i meno convincenti, tanto che è stato sostituto dall’allenatore della formazione tedesca.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche