Bundesliga, risultati e gol della 27^ giornata: colpo Schalke, vince anche l'Eintracht. Sprofonda l'Amburgo

Bundesliga

Tanti gol nel pomeriggio di Bundesliga. Con Bayern e Borussia Dortmund impegnate domenica, è lo Schalke a prendersi la scena vincendo a Wolfsburg e consolidando il secondo posto. Vittoria importante anche per l'Eintracht, che è momentaneamente quarto. In coda, buio pesto per l'Amburgo, che perde in casa con l'Hertha

BUNDESLIGA: RISULTATI E CLASSIFICA

Un pomeriggio ricco di gol quello in cui si è giocata parte della 27^ giornata di Bundesliga. Con il Bayern Monaco e il Borussia Dortmund impegnate domenica (rispettivamente contro Lipsia e Hannover), è toccato allo Schalke 04 il ruolo di protagonista del sabato. [...]. Ma è stata una giornata importante anche per l'Eintracht Francoforte, che grazie al netto 3-0 sul Mainz aggancia momentaneamente il Borussia Dortmund a quota 45, portandosi al quarto posto in attesa anche della partita tra Bayer Leverkusen e Colonia. Nella parte bassa della classifica importante vittoria esterna dell Werder Brema, che grazie al successo contro l'Augsburg si mette alle spalle la zona più calda. Altrettanto non può certamente dire l'Amburgo, che sprofonda sempre più giù dopo la sconfitta in casa contro l'Hertha Berlino. Ora il quart'ultimo posto occupato dal Wolfsburg (che ha una partita in meno) dista 7 punti.

AUGSBURG-WERDER BREMA 1-3 (5', 40' Belfodil, 63' Khedira, 82' Kruse)

Alla WWK Arena il Werder Brema si prende tre punti che lo allontanano dalle zone calde della classifica. Una prova convincente quella degli uomini di Kohfeldt, che si portano in vantaggio già dopo 5 minuti con una vecchia conoscenza del calcio italiano: Ishak Belfodil. L'algerino, in prestito dallo Standard Liegi, si ripeterà al 40'. Nel secondo tempo un Augsburg più volitivo riesce a riaprire il match con un colpo di testa di Rani Khedira (fratello del più famoso Sami bianconero) al 63', ma all'82' il Werder chiude i conti con Kruse su assist dello scatenato Belfodil.

MOENCHENGLADBACH-HOFFENHEIM 3-3 (13' Huebner, 33' Drmic, 58' Kramaric, 72' Stindl, 73' Grillitsch, 90' Ginter)

Pareggio pirotecnico tra Borussia e Hoffenheim, con i padroni di casa costretti sempre a inseguire. Apre le marcature Huebner con un colpo di testa al 13', ma Drmic (entrato al posto dell'infortunato Bobadilla) pareggia al 33' approfittando di una palla persa della difesa dell'Hoffenheim. Gli ospiti si portano nuovamente in vantaggio al 58' grazie ad un rigore procurato da Gnabry e realizzato da Kramaric; a segnare il gol del nuovo pareggio è Lars Stindl al 72'. Equilibrio che però dura soltanto un minuto, perché Grillitsch riporta in vantaggio la squadra di Nagelsmann al 73'. Sembra fatta per l'Hoffenheim, ma al 90' arriva il terzo pareggio del Borussia con Ginter, bravo a sfruttare l'assist di Raffael.

EINTRACHT FRANCOFORTE-MAINZ 3-0 (6' Boateng, 23' Jovic, 41' Rebic)

Dura praticamente un tempo la sfida della Commerzbank Arena. Davanti a quasi 50.000 spettatori, gli uomini allenati da Niko Kovac archiviano la pratica in 41'. Per primo segna l'ex Milan Kevin Prince Boateng, dopo appena 6'. La partita è in discesa e al 23' arriva il raddoppio con il facile tocco di Jovic su assist di Ante Rebic. E al 41' è lo stesso attaccante croato in prestito dalla Fiorentina a chiudere il discorso con una bella giocata individuale. L'Eintracht si porta così momentaneamente al quarto posto, in attesa delle partite di Leverkusen e Dortmund.

AMBURGO-HERTHA BERLINO 1-2 (25' Douglas Santos, 56' Lazaro, 63' Kalou)

E' notte fonda per l'Amburgo, che resta penultimo inchiodato a quota 18. Douglas Santos, al 25', aveva illuso il Volksparkstadion. Nel secondo tempo la doccia fredda, firmata prima da Valentino Lazaro su assist di Plattenhardt, al 56'; poi da Salomon Kalou al 63', entrato da tre minuti. Nel giro di sette minuti, dunque, svaniscono le speranze di riacciuffare il treno salvezza per la squadra di Titz, che complice anche la sconfitta del Mainz a Francoforte e il difficile impegno del Wolfsburg aveva l'occasione di ridurre il gap. Così non è stato e l'orologio che segna gli anni trascorsi in Bundesliga potrebbe essere sul punto di fermarsi.

WOLFSBURG-SCHALKE 04 0-1 (86' aut. Knoche)

La giornata si conclude con il match delle 18:30. Alla Volkswagen Arena è colpaccio Schalke: la squadra di Tedesco riesce a vincere negli ultimi minuti grazie ad un'autorete di Knoche, dopo aver rischiato di andare sotto ad un quarto d'ora dalla fine con un calcio di rigore di Verhaegh. Il laterale destro del Wolfsburg però si fa parare il tiro dal dischetto da Faehrmann. E così, a quattro minuti dal fischio finale e dopo una partita non troppo emozionante ed equilibrata, la spuntano gli ospiti grazie ad un episodio fortunato. E' una vittoria pesante per lo Schalke, che consolida il secondo posto dietro il Bayern portandosi a quota 49 punti in classifica. Il Wolfsburg invece non riesce a staccarsi da quota 25, che significa terzultimo posto a pari punti (ma con miglior differenza reti) con il Mainz.

I più letti