Bundesliga, risultati e gol della 27^ giornata: cade il Bayern, Borussia ok. Colpo Colonia

Bundesliga

Dopo un sabato ricco di gol, sono tre le gare che hanno chiuso la 27^ giornata in Bundesliga. Michy Batshuayi regala il successo di misura al Borussia Dortmund sull’Hannover, al quarto ko di fila. Colpo di coda del Colonia, che supera il Bayer Leverkusen e torna a credere nella salvezza. Cade a sorpresa il Bayern Monaco capolista, ribaltato dal Lipsia dopo essere andato in vantaggio 

BUNDESLIGA, RISULTATI E CLASSIFICA 27^ GIORNATA

CLICCA QUI PER SEGUIRE LIPSIA-BAYERN IN DIRETTA

Il sabato, in Bundesliga, era stato ricco di gol. Le emozioni non sono mancate nemmeno quest’oggi nelle tre gare che hanno chiuso il quadro della 27^ giornata del massimo campionato tedesco. In campo le big, ad aprire la domenica di Bundesliga è stato il Borussia Dortmund, che grazie al solito gol di Michy Batshuayi ha battuto di misura l’Hannover: risposta immediata all’Eintracht Francoforte dunque per gli uomini di Stöger, nuovamente soli al terzo posto in classifica. Inaspettato, invece, il ko del Bayer Leverkusen: importante colpo di coda del Colonia, che al  Rhein Energie Stadion ha battuto gli avversari grazie alle reti di Osako e Zoller, abbandonando così l’ultimo posto. Per la squadra di Ruthenbeck adesso la quota salvezza dista appena 5 punti. Sorpresa nella gara delle 18, con il Bayern Monaco capolista che interrompe la sua corsa. Dopo essere andata in vantaggio con Sandro Wagner, la squadra di Jupp Heynckess è stata ribaltata dai gol di Naby Keita e Werner, che hanno regalato al Lipsia il prestigioso successo. Non ha risentito delle fatiche di Europa League la squadra di Hasenhuttl, adesso al sesto posto in classifica. Restano 17, invece, i punti di vantaggio dei bavaresi sulla prima inseguitrice, lo Schalke 04 che ieri aveva battuto il Wolfsburg in trasferta.

BORUSSIA DORTMUND-HANNOVER 1-0 (24’ Batshuayi)

Basta un gol al Borussia Dortmund per rispondere immediatamente alla netta vittoria dell’Eintracht Francoforte sul Mainz e per riprendersi così il terzo posto solitario in classifica. Successo ancora più importante per la squadra di Stöger, che ha rialzato la testa dopo l’eliminazione agli ottavi di finale di Europa League contro il Salisburgo. Prestazione convincente quella dei gialloneri al Signal Iduna Park, a decidere il match è stato il solito Michy Batshuayi (sesto gol dall’arrivo in Bundesliga a gennaio per lui), bravo al 24’ a sfruttare l’assist di Schurrle e superare di tacco il portiere avversario Tschauner. Controllo del risultato nella ripresa, il Borussia ha poi tenuto rispondendo agli attacchi dell’Hannover, che all’81’ si è anche visto annullare per fuorigioco la rete di Korb.

COLONIA-BAYER LEVERKUSEN 2-0 (9' Osako, 69' Zoller)

La sorpresa di giornata arriva dal Rhein Energie Stadion di Colonia, dove la squadra di casa ha battuto il Bayer Leverkusen rilanciandosi così in zona salvezza. Partita subito in discesa per gli uomini di Ruthenbeck, in vantaggio dopo appena 9 minuti di gioco grazie alla rete del giapponese Osako. Ci si attendeva il ritorno del Leverkusen, ma l’espulsione di Alario al 33’ ha spianato la strada al Colonia: raddoppio nella ripresa ad opera di Zoller e partita in cassaforte. Per la squadra di casa successo di prestigio dopo due ko consecutivi e speranze di salvezza nuovamente vive: sono cinque, infatti, le lunghezze che adesso separano il Colonia dal Wolfsburg, fermo a quota 25 punti al quartultimo posto in classifica.

LIPSIA-BAYERN MONACO 2-1 (12’ S. Wagner, 37’ Keita, 56’ Werner)

La caduta dei campioni. Nell’ultima gara della 27^ giornata di Bundesliga è arrivata la sconfitta per il Bayern Monaco, che interrompe così la striscia di risultati utili consecutivi. Ad avere la meglio in una Red Bull Arena in visibilio è stato il Lipsia, abile a ribaltare l’iniziale vantaggio dei bavaresi. Partita che sembrava in discesa per la squadra di Heynckess, che ha inizialmente lasciato fuori dall’undici titolare Robert Lewandowski. Al suo posto Sandro Wagner: è stato proprio lui, dopo appena 12’ di gioco, a portare avanti Muller e compagni. Poi il ritorno prepotente del Lipsia, che non ha per nulla risentito delle fatiche di Europa League (in settimana era arrivata la qualificazione ai quarti di finale ai danni dello Zenit di Mancini). Naby Keita poco prima del termine della prima frazione di gioco, Timo Werner dieci minuti dopo l’inizio della ripresa a chiudere i conti e a regalare la grande gioia ai padroni di casa, che adesso si assestano al sesto posto in classifica, in piena zona Europa League. Rimangono 17, invece, i punti di vantaggio sulla seconda per il Bayern: una sconfitta che brucia, ma per il primato nessuna preoccupazione.

I più letti