Eintracht Francoforte, il paradosso di Da Costa: "Ho un'allergia al manto erboso"

Bundesliga

Un paradosso per il terzino dell'Eintracht Francoforte. "Se vengo a contatto con l'erba ho subito una reazione cutanea - ammette -. Sono costretto a giocare sempre con le maniche lunghe"

BORUSSIA-BAYERN LIVE

AUGSBURG, RITIRO ESTREMO SULLE ALPI. FOTO

LE NEWS DI SKY SPORT ANCHE SU WHATSAPP

34 presenze in Bundesliga, 14 in Europa League, 1 in Coppa di Germania e un'altra in Supercoppa. Danny Da Costa non ha saltato neanche una partita nell'ultima stagione, eppure ogni volta che scende in campo è costretto a stringere i denti e sopportare molta più fatica degli altri giocatori. Il terzino dell'Eintracht Francoforte, infatti, convive con una particolare allergia che non gli dà mai tregua sul terreno di gioco: quella al manto erboso. È stato lui stesso ad ammettere questo paradosso: "Se cado e vengo a contatto con l'erba ho subito una reazione cutanea - ha spiegato il 26enne tedesco in un'intervista alla Bild -. Per questo motivo indosso sempre una maglia a maniche lunghe sotto la divisa da gioco. Non so da dove derivi questa allergia: da piccolo avevo la neurodermite, ma non penso che le due cose siano collegate". Le maglie a maniche lunghe (alcune volte ne indossa addirittura due) risolvono parzialmente il problema, perché restano scoperte una parte delle gambe tra i pantaloncini e i calzettoni: "Per fortuna in quel punto il prurito è sopportabile - ha aggiunto Da Costa -. È su altre parti del corpo che diventa complicato da gestire". Per ovviare definitivamente a questo grattacapo, l'Eintracht ha chiesto alla Nike - ricevendo una risposta negativa - di produrre anche divise con le maniche lunghe, ma sta già studiando soluzioni alternative per mettere a suo agio il difensore, dal 2017 a Francoforte.

I più letti