Hoffenheim-Augsburg 2-4

Bundesliga
default

L'Augsburg rifila 4 reti all'Hoffenheim nel match della quindicesima giornata della Bundesliga. Impegnata su un campo non semplice, la squadra di Martin Schmidt passa in vantaggio al 11' del primo tempo con Max, Hoffenheim che trova 2 gol che alla fine si rivelano inutili

Festival del gol nella sfida che ha messo di fronte Augsburg e Hoffenheim. I tre punti vanno alla squadra di Martin Schmidt che muove la propria classifica. Lo sviluppo del match ci ha detto che l'Augsburg sta decisamente bene in campo e che ha condotto una partita che ha avuto un finale decisamente tranquillo. La squadra capitanata da Baier infatti è riuscita ad arrivare ad avere un vantaggio più che rassicurante prima di rilassarsi e gestire i minuti che mancavano alla fine di una partita oramai indirizzata. 'Too little to late' dicono gli americani: troppo poco e troppo tardi. Frase che riassume al meglio l'inutile 'sveglia' finale dell'Hoffenheim.

Dopo aver chiuso il primo tempo in pareggio per 1-1, l'Augsburg ha chiuso il risultato nel secondo tempo segnando altri 3 gol e portando a casa i tre punti.

Fondamentale nella vittoria dell'Augsburg il contributo di Tomás Koubek, impegnato in diverse occasioni, e capace di essere decisivo con almeno 6 parate. Invece nelle fila dell'Hoffenheim, Oliver Baumann, a parte i gol subiti, non ha effettuato nessun intervento degno di nota.

Nonostante la sconfitta, l'Hoffenheim ha avuto il controllo del match: ha dominato il possesso palla (76%), ha effettuato più tiri (19-6), e ha battuto più calci d'angolo (11-1).

I padroni di casa hanno avuto un netto predominio nel numero di passaggi completati (575-135): si sono distinti Florian Grillitsch (108), Kevin Akpoguma (95) e Ermin Bicakcic (65). Per gli ospiti, Tomás Koubek è stato il giocatore più preciso con 19 passaggi riusciti.

Philipp Max è stato il giocatore che ha tirato di più per l'Augsburg: 2 volte, entrambe nello specchio della porta. Per l'Hoffenheim è stato Robert Skov a provarci con maggiore insistenza concludendo 5 volte, di cui 2 nello specchio della porta.
Nell'Augsburg, il difensore Iago pur senza brillare è stato il migliore dei suoi per contrasti vinti (7, ma con un numero uguale di duelli persi). Il difensore Skov è stato invece il più efficace nelle fila dell'Hoffenheim con 8 contrasti vinti (12 effettuati in totale).


Hoffenheim (4-2-3-1 ): O.Baumann (Cap.), K.Akpoguma, E.Bicakcic, P.Kaderábek, R.Skov, F.Grillitsch, S.Rudy, D.Samassékou, I.Bebou, S.Adamyan, A.Kramaric. All: Alfred Schreuder
A disposizione: H.Nordtveit, J.Locadia, D.Geiger, B.Hübner, L.Rupp, K.Vogt, C.Baumgartner, P.Pentke, K.Stafylidis.
Cambi: D.Geiger <-> D.Samassékou (29'), J.Locadia <-> E.Bicakcic (61'), C.Baumgartner <-> P.Kaderábek (71')

Augsburg (4-4-2 ): T.Koubek, Iago, S.Lichtsteiner, T.Jedvaj, J.Gouweleeuw, R.Khedira, M.Richter, P.Max, D.Baier (Cap.), F.Jensen, F.Niederlechner. All: Martin Schmidt
A disposizione: J.Schieber , R.Oxford, S.Córdova, A.Hahn, F.Uduokhai, M.Pedersen, M.Gregoritsch, A.Luthe, N.Sarenren Bazee.
Cambi: S.Córdova <-> F.Jensen (81'), F.Uduokhai <-> S.Lichtsteiner (86'), A.Hahn <-> P.Max (94')

Reti: 11' Max (Augsburg), 14' Skov (Hoffenheim), 51' (R) Max (Augsburg), 56' Jensen (Augsburg), 80' Locadia (Hoffenheim), 85' Iago (Augsburg).
Ammonizioni: D.Samassékou

Stadio: PreZero Arena
Arbitro: Bibiana Steinhaus

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

CALCIO: SCELTI PER TE