Coronavirus, Lipsia allontana tifosi giapponesi dallo stadio: poi le scuse

coronavirus

Brutto episodio durante la gara di Bundesliga contro il Leverkusen: alcuni tifosi giapponesi sono stati allontanati dalla Red Bull Arena per paura del Coronavirus. Il Lipsia ammette l'errore e si scusa

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Una ventina di tifosi giapponesi non hanno potuto assistere alla sfida tra il Lipsia e il Bayer Leverkusen perché allontananti dallo stadio dal servizio di sicurezza presente all’inerno Red Bull Arena. Un errore, come successivamente comunicato proprio dal Lipsia in una nota ufficiale, dettato dalla paura – infondata nel caso dei tifosi giapponesi protagonisti dello spiacevole episodio – legata al diffondersi del Coronavirus che si sta propagando sempre più anche in Germania. Un episodio davvero triste quello avvenuto nella domenica di Bundesliga, al quale però lo stesso Lipsia (1-1 il finale della gara contro il Bayer) ha prontamente cercato di rimediare: scusandosi per l’accaduto, la società tedesca ha – attraverso un comunicato diffuso attraverso i propri canali social – invitato i tifosi giapponesi ad assistere a una delle prossime gare che la squadra allenata da Julian Nagelsmann disputerà alla Red Bull Arena

I più letti