Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
01 ottobre 2008

La Roma passa a Bordeaux, il Werder mette in crisi l'Inter

print-icon
abb

I giocatori della Roma si abbracciano e festeggiano il gol di Baptista

CHAMPIONS. I giallorossi vincono in rimonta sul campo del Bordeaux: il vantaggio di Gourcuff annullato da Vucinic e dalla doppietta di Baptista. Serata no per i nerazzurri: Maicon sblocca il risultato, Pizarro regala il pari ai tedeschi

INTER - WERDER BREMA 1-1
13' Maicon (I), 62' Pizarro (W)
Guarda la cronca del match

BORDEAUX - ROMA 1-3
18' Gourcuff (B), 64' Vucinic (R), 71' e 83' Baptista (R)
Guarda la cronaca del match


Mercoledì agrodolce - Il mercoledì di Champions League sorride alla Roma e lascia l’amaro in bocca all’Inter. I giallorossi, sotto la pioggia battente di Bordeaux, sono riusciti a ribaltare il risultato sbloccato dall'ex milanista Gourcuff e a portare a casa l’intera posta in palio grazie al pareggio di Vucinic e alla doppietta di Baptista. Allo Stade Chaban Dalmas finisce 1-3. All'Inter, invece, non è bastato l'acuto di Maicon contro il Werder Brema per dimenticare l'amarezza del derby perso domenica. Al San Siro i nerazzurri si sono visti recuperare il rimontare dal gol di Pizarro. Il match va in archivo con il risulatto di 1-1.

L'Europa non risolleva la squadra di Mourinho. Anzi, fa pensare che il derby abbia aperto qualche falla seria nelle certezze nerazzurre. Dopo la sconfitta col Milan, ecco infatti l'1-1 nel secondo match del Gruppo B con il Werder Brema, che se non crea problemi veri in chiave Champions conferma però che ultimamente qualcosa proprio non va. Non ha saputo chiudere una partita che si era messa in discesa subito l'Inter, grazie a un gol di Maicon. Se ne è stata lì ad aspettare, incapace però di colpire in contropiede, e quando nella ripresa Pizarro ha pareggiato non ha avuto la forza per riportarsi avanti. Eppure, nonostante avesse detto il contrario, Mourinho ha cambiato quasi mezza squadra rispetto a quella che aveva iniziato nel derby. Fuori Burdisso, Chivu, Vieira, Mancini e Quaresma, dentro Cordoba, Muntari (con Zanetti dirottato a fare il terzino sinistro), Stankovic, Adriano e Balotelli.

La seconda giornata del Gruppo A non inizia nel migliore dei modi per la Roma. Spalletti può riappendere i suoi quadri a Trigoria. E quelli di Ancelotti possono rimanere in cantina. Perchè in Francia la Roma fa l'impresa, passando 3-1 col Bordeaux nel secondo round del Gruppo A. Grazie ai gol di Vucinic e Baptista, che nella ripresa rispondono a quello realizzato in avvio Gourcuff. Per i due giallorossi un compleanno da favola (sono nati proprio il primo ottobre), festeggiato con una preziosa vittoria in Champions, la seconda consecutiva dopo quella sull'Atalanta in campionato. Per dimenticare il Cluj e guardare con nuovo ottimismo all'Europa, grazie anche all'inatteso pareggio del Chelsea proprio con i romeni (0-0). Ma in Francia, risultato a parte, la Roma non ha giocato un buon calcio. Tutt'altro. E c'è pure da dire che il Bordeaux di Blanc ha fatto vedere buone cose, sbloccando il risultato con Gourcuff (18') prima del crollo nella ripresa. Tra l'altro con un uomo in meno per l'espulsione decisamente troppo frettolosa di Henrique (presunta gomitata a Perrotta).