Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
10 marzo 2009

Delusione Ranieri: per passare dovevamo fare gol all'andata

print-icon
del

Mani in volto per Alex Del Piero. La Juventus è fuori dalla Champions League

Il tecnico dopo il 2-2 con il Chelsea loda comunque i suoi: "I ragazzi hanno fatto tutto, l'abbiamo riaperta anche in 10 contro 11: più di così questa squadra non poteva fare. In bocca al lupo a Inter e Roma". Hiddink: "Abbiamo meritato la qualificazione"

GIOCA A FANTACAMPIONI

GIOVEDI' LA VIDEOCHAT CON VIALLI E ROSSI

INTERVIENI NEI FORUM DELLA JUVE

E' dispiaciuto ma orgoglioso della prova della sua squadra il tecnico della Juventus Claudio Ranieri dopo l'eliminazione dalla Champions League per mano del Chelsea. "Molto è dipeso dal non aver fatto gol a Stamford Bridge, perché fare gol fuori casa è troppo importante", ha detto Ranieri a SKY dopo il 2-2 dell'Olimpico di Torino. "Nel primo tempo – ha spiegato il tecnico bianconero - loro hanno avuto solo quel calcio di punizione e il tiro dalla lunga distanza deviato. Il pareggio è stata una doccia fredda notevolissima, chiudere sull'1-0 era tutta un'altra cosa, ma questo è il calcio".  Ranieri giudica positivamente la prova della squadra, capace di riportarsi avanti in dieci uomini prima del gol nel finale di Didier Drogba: "I ragazzi hanno fatto tutto, l'abbiamo riaperta anche in 10 contro 11: più di così questa squadra non poteva fare", ha sottolineato. "Ci dispiace uscire, sapevamo di affrontare una grandissima squadra. Pazienza, ci riproveremo l'anno prossimo". Ora tocca a Roma e Inter e il tecnico bianconero sembra essersi messo alle spalle i dissapori delle ultime settimane: "Certo, un grosso in bocca al lupo, perché sono squadre italiane e dobbiamo fare bene. Noi ci abbiamo provato, non ce l’abbiamo fatta, adesso tocca a loro".

"La partenza non è stata buona, nella prima mezz'ora eravamo lenti, ma alla fine è stato decisivo l'1-0 dell'andata. Grazie a quel gol siamo rimasti in partita e non abbiamo mai subito la Juventus". Ha commentato così, ai microfoni di SKY Sport, l'allenatore del Chelsea, Guus Hiddink, al termine della sfida contro i bianconeri. "Abbiamo ottenuto nel complesso una vittoria ed un pareggio, il resto lo ha fatto la grande personalità mostrata dalla squadra - ha aggiunto -. Abbiamo meritato la qualificazione. Sapevamo che la Juventus era costretta a segnare, pensavo che avrebbe giocato con una squadra un po' più sbilanciata in avanti. Da quando sono alla guida del Chelsea ho cercato di tirare fuori lo spirito di una squadra che doveva fare la Champions League". "Se siamo da finale? Ogni partita - ha concluso - da questo momento in poi sarà una finale".