Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
24 novembre 2009

Ferrara: ''I 3 punti servono più a noi che al Bordeaux''

print-icon
cir

Ciro Ferrara vuole i 3 punti nella sfida di Champions contro il Bordeaux

Così il tecnico della Juventus alla vigilia della sfida contro i francesi valida per la penultima giornata di Champions League: ''Loro sono primi, quindi vincere è più importante per noi''. GUARDA TUTTI I GOL DELLA JUVE SU SKY.it

GUARDA I GOL DELLA JUVE IN CHAMPIONS LEAGUE

"Non abbiamo ancora conquistato la qualificazione matematica e dunque abbiamo più bisogno del Bordeaux dei tre punti. E' altrettanto vero che il Bordeaux vorrà mantenere la prima posizione in classifica". Così il tecnico della Juve Ciro Ferrara presenta la sfida di domani sera contro i francesi. Come ha detto l'ex compagno di squadra Laurent Blanc la Juventus ha più pressione rispetto al Bordeaux, ma la qualificazione dipende solo dalle forze dei bianconeri: "Il pareggio certo a noi non cambia la vita, a meno che nella gara tra Bayern e Maccabi non esca un risultato a noi favorevole. Noi abbiamo comunque la fortuna di avere in mano la possibilità di qualificarci e dunque di non dover dipendere da altri risultati. Il primo posto? Per blasone credo cha la Juve debba puntare sempre alla posizione più alta. Ora abbiamo due punti in meno e per noi è importante qualificarci. Poiché arrivare primi non ti assegna la Champions League, anzi, spesso l'hanno vinta squadre arrivate seconde, ne farei anche a meno, ma, ripeto, come storia la Juve deve puntare al massimo".

Alex Del Piero si dice pronto anche per il debutto europeo in Champions League. "Mi sento bene, ho recuperato e dopo quasi tre mesi senza giocare non era facile rientrare. Sono felice di aver avuto lo spirito e l'attenzione giusta. La forma sono convinto che migliorerà. Non c'è nessuna proibizione né fisica né mentale per cui non debba essere pronto - spiega 'pinturucchio' - E' chiaro che sarebbe la seconda partita dopo tanto tempo. Dipenderà dalle decisioni mister e qualunque sia la scelta sarà assolutamente rispettata". A chi gli chiede se dopo la squalifica di due giornate inflitta a Maicon si senta graziato, vista un'imprecazione che gli sarebbe scappata durante la gara con l'Udinese, Alex risponde con ironia: "La differenza è che Maicon ha detto all'arbitro ''Vai tu'' e io gli ho detto ''Vado io'', quindi credo si sia sentito esentato. Scherzi a parte credo siano due casi diversi: la mia imprecazione non era rivolta all'arbitro, ma al fatto di aver ricevuto un'ammonizione che non ritenevo giusta".

GUARDA TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS

COMMENTA NEL FORUM DELLA JUVENTUS


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT