Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 maggio 2010

Mou regala biglietto al primo della fila. Moratti dai tifosi

print-icon
int

I tifosi interisti sono già in coda da ore per accaparrarsi un biglietto per Inter-Bayern (foto Ap)

Il presidente dell'Inter ha fatto visita ai tifosi che attendono l'apertura della banca per acquistare i ticket per la finale: la gente ha chiesto che gli sportelli aprano alle 8. Lo Special One ha donato un biglietto al primo tifoso della coda. IL VIDEO

L'ALBUM DEL CAMMINO DELL'INTER IN CHAMPIONS

I GOL DELLA CHAMPIONS DA SKYSPORT

Colpito dai sacrifici dei tifosi, Josè Mourinho ha regalato un tagliando alla prima delle centinaia di persone in fila da ieri davanti alla banca che da domani distribuirà i biglietti per la finale di Champions League. Paolo Sacco, milanese di 23 anni, abbonato del terzo anello verde, in cambio dovrà versare in beneficenza il valore del biglietto, 225 euro. In coda da ieri alle 9.45 per acquistare un tagliando da 160 euro, Paolo ne spenderà ben volentieri qualcuno in più, ma sarà bene felice di farlo e di dimostrare il versamento a un ente che si occupa di solidarietà a sua scelta. Poi, alla fine della prossima settimana partirà in auto alla volta di Madrid per seguire dal vivo il match tanto atteso. Come racconta il sito dell'Inter, Mourinho era particolarmente orgoglioso di sapere che tanta gente ha scelto di stare in fila anche più di due giorni per provare ad acquistare un biglietto. "Io non posso accontentare tutti - ha spiegato il portoghese -, ma con questo mio gesto voglio dimostrare il mio affetto nei loro confronti. È il mio applauso alla passione di tutti i tifosi nerazzurri. Il ragazzo dovrà dimostrare però di aver donato i soldi in beneficenza".

Sotto la pioggia, ha fatto visita ai tifosi in coda anche il presidente Massimo Moratti. È sceso dall'auto e ha salutato gli interisti, scatenando l'entusiasmo della gente. Molte persone hanno chiesto a Moratti di anticipare alle 8 del mattino l'apertura dello sportello che vende i tagliandi per accorciare i tempi di attesa. Moratti, secondo quanto raccontano alcuni dei presenti, ha detto che farà il possibile per andare incontro alla richiesta.

Si sono organizzati con tende, piumoni, materassi, le centinaia di tifosi interisti in coda da ieri di fronte alla filiale della Banca Popolare di Milano di Via Massaua 6, per acquistare i biglietti della finale di Champions League tra Bayern e Inter che verranno messi in vendita solo domani mattina. Ci sono due code, una riservata ai soci Inter club (attualmente poco meno di un centinaio) che avranno a disposizione mille tagliandi e un'altra per gli abbonati, circa 500, che invece potranno acquistare 4.000 biglietti. Le forze dell'ordine hanno transennato i marciapiedi di via Massaua e quelli di via Fornari.

I tifosi, per evitare disordini, si sono organizzati suddividendosi in circa 20 blocchi, in ognuno dei quali un rappresentante ha redatto una lista attraverso il quale viene fatto un appello ogni ora. A gestire la situazione, oltre alle forze dell'ordine ci sono anche gli steward che lavorano abitualmente a San Siro mentre un'ambulanza del 118 è sempre presente e un paio di camionette dell'Amsa si occupano dello smaltimento dei rifiuti.

"Sono arrivato stanotte alle due - ha detto Francesco Rugolo, 52 anni arredatore svizzero - mi sono arrangiato come meglio potevo, con un piumone e tanta pazienza. Altri, più previdenti hanno portato la tenda, molto utile perché piove di continuo". Un altro tifoso, invece, è piuttosto nervoso: "E' uno scandalo - ha detto Paolo, un impiegato di 21 anni proveniente da Monza - che l'Inter abbia messo a disposizione così pochi biglietti. Il Bayern ne ha offerti diciannovemila ai propri abbonati. Ci meriteremmo un po' più di riconoscenza".