Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 ottobre 2010

L'Inter prima domina, poi s'addormenta: 4-3 al Tottenham

print-icon
fes

Eto'o festeggia la sua doppietta contro il Tottenham. L'Inter ha vinto 4-1 (foto Getty)

Partita chiusa già dopo 15 minuti: Zanetti, Eto'o e Stankovic (infortunato) stordiscono gli inglesi. Ospiti con un uomo in meno, al 35' arriva la doppietta del camerunense. Nella ripresa rimonta sfiorata con la tripletta di Bale. LE FOTO E LE PAGELLE

LE PAGELLE DI INTER-TOTTENHAM

Album: Champions League - Inter

Guarda i gol della Champions da Sky Sport

Gli episodi salienti della prima, seconda e terza giornata

Guarda la cronaca del match


INTER-TOTTENHAM 4-3
2' pt Zanetti, 11' rig. e 35' pt Eto'o, 15' pt Stankovic, 7' , 45' e 46' st Bale (T)

Lo chiamano gol lampo, la storia del calcio ne è piena. E' la rete che può mandare subito in tilt l'avversario senza dargli possibilità di reagire. Lo sa bene l'Inter e lo sa benissimo il Tottenham, che dopo appena due minuti di gioco subisce la rete di Zanetti. L'argentino, 37 anni, stabilisce anche il record di giocatore più anziano ad aver indossato la maglia dell'Inter in Champions League.

Partita in freezer quando i gol lampo diventano addirittura tre in quindici minuti. Debole la difesa degli Spurs, ingenua soprattutto la coppia di centrali (il tecnico Redknapp ne ha cambiate undici finora), che poco dopo l'1-0 non prova nemmeno ad opporre resistenza a un lancio in profondità per Biabiany. Il farncese salta Modric e viene atterrato dal Gomes. L'arbitro indica il dischetto.

Curioso quello che accade in occasione del rigore, con l'assistente di porta assoluto protagonista. Lo sloveno Matej Jug è bravo a correggere la decisione del direttore di gara, suo connazionale Damir Skomina, che aveva erroneamente mostrato il cartellino rosso ad Assou-Ekotto.

Fuori Gomes, sostituito Modric, tra i pali del Tottenham finisce il nostro Carlo Cudicini. L'ex Chelsea non riesce a parare il penalty di Eto'o e nemmeno a fermare Stankovic quattro minuti più tardi. Arriva pure il poker, a conferma della superiorità dei nerazzurri e dello straordinario momento di forma di Eto'o, al suo tredicesimo gol stagionale.

Nella ripresa solo brutte notizie per i padroni di casa: Stankovic si fa male alla caviglia (entra Santon) e Bale, tra l'altro obiettivo del mercato nerazzurro, accorcia le distanze con una tripletta. Padroni di casa troppo distratti e al 91' il gelo cala su San Siro. Ma non c'è più tempo perché si consumi la clamorosa rimonta. Del resto la partita era già finita al 15'. Il gol lampo funizona (quasi) sempre.

Guarda anche:

Ritorno alla Realtà, Milan schiacciato. Roma ko col Basilea


Commenta nel Forum della Champions League