Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
16 febbraio 2011

"Fuckin' Italian bastard"? Gattuso, azione disciplinare Uefa

print-icon
gat

La rissa scatenata in campo da Gattuso dopo Milan-Tottenham

Questa la (presunta) offesa di Jordan in campo. Il caso sarà discusso lunedì. Ringhio intanto si scusa per la testata alla fine del match col Tottenham: "Ho perso la testa e mi assumo tutte le mie responsabilità". Abbiati ko: 5 giorni di riposo. LE FOTO

Guarda i video: le emozioni della Champions minuto per minuto

I gol della Champions da Sky Sport

Le pagelle di Milan-Tottenham

Le foto: Milan-Tottenham da gladiatori

Il comportamento di Gennaro Gattuso finisce sotto osservazione dell'Uefa. E' stata infatti aperta un'azione disciplinare nei confronti del giocatore del Milan, che al termine del match di Champions League si è scagliato contro la panchina del Tottenham, rifilando una testata a Joe Jordan. Il caso verrà discusso lunedì (probabili almeno tre turni di squalifica per lui).  Per prendere la propria decisione, la commissione competente si baserà sul rapporto dell'arbitro, su quello del delegato Uefa, sulle immagini televisive o ancora le dichiarazioni scritte dei club o del giocatore, senza alcuna audizione di Gattuso e Jordan.

"Ho perso la testa e mi assumo tutte le mie responsabilità perché ho fatto qualcosa che non dovevo fare. Jordan per tutto il secondo tempo mi ha rotto le scatole ma questo non giustifica la mia reazione". Questo il mea culpa del milanista Rino Gattuso dopo la testata al vice allenatore del Tottenham.

Gattuso ha spiegato che alla fine della partita era "nervoso per le parole che ci eravamo scambiati con Jordan. Parlavamo tutti e due in scozzese visto che io ho giocato nel suo paese a Glasgow, ma non sto qua a raccontare cosa ci siamo detti. Ho sbagliato a fare ciò che ho fatto con una persona più grande e basta". Ora il milanista potrebbe essere punito dalla Uefa con una squalifica per la testata. "Aspetto quello che decideranno", ha concluso Gattuso.

"Quello che mi pare evidente è che il mio assistito sia stato gravemente provocato da Joe Jordan" sono le parole di Claudio Pasqualin, procuratore di Rino Gattuso, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. "Jordan, dopo averlo continuamente beccato, lo ha insultato con una frase di infimo profilo che recitava 'Fucking Italian bastard'. Per uno come Rino, che ha forte il senso dell'appartenenza all'Italia, credo che questa sia la più vigliacca e inqualificabile delle ingiurie. L'azione disciplinare? Appena avremo notizie dall'Uefa valuteremo giuridicamente l'atteggiamento migliore da adottare".

Noie anche sul fronte dell'infermeria, per il Milan. Dovrà infatti osservare cinque giorni di riposo il portiere Christian Abbiati costretto a lasciare il campo al 18' del primo tempo di Milan-Tottenham per un colpo alla testa. Il giocatore era stato portato all'ospedale Niguarda dove è stato sottoposto a una tac che ha dato esito negativo. Per Abbiati la diagnosi è di trauma senza commozione. Dovrà osservare cinque giorni di riposo e non sarà disponibile per la partita con il Chievo. Abbiati ha lasciato l'ospedale alle 23 circa di ieri sera.