Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 febbraio 2011

Van Gaal all'attacco: "L'Inter pensa solo a difendersi"

print-icon
sci

Tutto pronto per Inter-Bayern, sciarpe comprese e Louis Van Gaal dimostra di essere già bello carico (Getty)

Il tecnico del Bayern Monaco alla vigilia del match del Meazza con i nerazzurri non le manda a dire: "Non sono cambiati molto. Si vede che allenatore e società hanno deciso di giocare così. Rivincite? Vogliamo vincere a prescindere". GIOCA A FANTACAMPIONI

Guarda i video della Champions "effetto stadio"

I gol della Champions da Sky Sport


Guida tv: così Inter-Bayern in diretta su Sky

Gioca subito a Fantacampioni!

Per Louis Van Gaal l'Inter "non è cambiata molto", è la stessa squadra poco spettacolare e molto attenta alla difesa che nell'ultima finale di Champions League ha battuto il suo Bayern Monaco: "Io finora non ho ancora visto l'Inter giocare in maniera diversa", ha spiegato l'allenatore olandese alla vigilia della sfida contro i nerazzurri.

E quando un giornalista giapponese gli ha chiesto "più dettagli" su questa teoria, Van Gaal non si è tirato indietro: "Chi ha visto la finale lo sa bene, e poi basta vedere come l'Inter gioca ogni settimana. Anche contro il Cagliari - ha aggiunto -, nella ripresa si è chiusa dietro senza fare nulla mentre l'avversario attaccava".

"Si vede che allenatore e società hanno deciso di giocare così, io invece voglio offrire un calcio più attraente per i tifosi: è più difficile che pensare solo a difendersi, ma è la mia idea di calcio", ha precisato Van Gaal, che non compara la finalissima di Madrid con questo ottavo di finale: "Rivincite? Vogliamo vincere a prescindere - ha tagliato corto -. Il favorito è sempre il campione in carica, in questo caso l'Inter, che inoltre gioca in casa". Rispetto alla sfida di maggio, fra i nerazzurri non ci saranno José Mourinho (finito sulla panchina del Real Madrid) e Diego Milito, infortunato: quale assenza si noterà di più? "Io penso che i giocatori contino più degli allenatori", è stata la replica di Van Gaal.

"Secondo me nella lista dell'Inter non ci sono nomi da aver paura, ce ne sono di più nel Milan". Ha risposto così Bastian Schweinsteiger a chi gli domandava se e quali giocatori temesse nell'Inter che domani riceverà il suo Bayern Monaco nell'andata degli ottavi di Champions League. Per molti è come una rinvincita della finale dello scorso anno. Non per Philipp Lahm. "Quello che è stato è stato, non si può parlare di rivincita - ha tagliato corto il capitano dei bavaresi -. Noi dobbiamo puntare sulle nostre qualità offensive, tenere ritmo alto ed essere molto attenti, evitare di perdere molti palloni come nella finale. Dobbiamo cercare di gestire la partita".

E' un turno sui 180', "quindi abbiamo più chance di vincere", ha aggiunto Schweinsteiger: "si è parlato molto di questa partita, non vediamo l'ora di affrontare l'Inter di nuovo. Vincere in trasferta sarebbe il massimo, proveremo a fare almeno un gol, daremo tutto. Di certo un 0-0 non sarebbe soddisfacente".