Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
07 marzo 2011

Roma ai -6 di Donetsk, Montali: "Occorre una grande impresa"

print-icon
bur

I giallorossi sono arrivati nella fredda Ucraina per il ritorno degli ottavi con lo Shakhtar. Il match sarà diretto dall’inglese Atkinson che prende il posto del connazionale Webb. Il dirigente: dovremo giocare una partita perfetta. VIDEO E FANTACAMPIONI

Guarda i video: le emozioni della Champions minuto per minuto

Tutti i gol della Champions da Sky Sport


Gioca a Fantacampioni

La Roma è sbarcata a Donetsk in Ucraina, dopo tre ore di volo. La comitiva giallorosso è stata 'accolta' come previsto da un freddo intenso (-6 gradi centigradi): non nevica e il cielo è nuvoloso. La squadra guidata dal tecnico Vincenzo Montella è stata accompagnata anche da alcuni tifosi a cui se ne aggiungeranno gli altri attesi per domani: in tutto dovrebbero essere 300 quelli che assisteranno alla partita di domani. La conferenza stampa pre-partita è prevista alle 17:30 italiane, mentre subito dopo si terrà l'ultimo allenamento dei giallorossi chiamati a rimontare il 3-2 subito all'andata allo stadio Olimpico. All’arrivo in Ucraina, i giallorossi hanno appreso del cambio dell’arbitro. L'inglese Martin Atkinson, indicato ieri dall'Uefa come direttore di gara, è stato sostituito dal connazionale Howard Webb. La Roma è stata informata del cambio, senza però avere spiegazioni sui motivi di tale decisione.

Le parole di Montali - "Andiamo a giocare in Ucraina in una condizione non da favoriti come poteva essere all'inizio: occorrerà una grande impresa, dovremo essere più che concentrati, dovremo giocare una partita perfetta, quindi ci vorrà molta concentrazione, molta attenzione e altrettanta applicazione". Così, all'aeroporto di Fiumicino, il direttore operativo della Roma, Giampaolo Montali, poco prima della partenza per l'Ucraina.

La formazione giallorossa dovrà, infatti, fare i conti nel match di ritorno degli ottavi di finale di Champions League con il risultato di 3-2 subito dallo Shakhtar Donetsk nell'andata all'Olimpico. Comunque, precisa Montali, "nessun risultato potrà cambiare la disponibilità dei nuovi proprietari. La trattativa, infatti, è da tempo in corso. L'unica cosa che conterà sarà il risultato sportivo in Champions, quello che vogliamo fortemente".

Per quanto riguarda il morale dei giocatori, Montali sottolinea che "nelle ultime tre gare la squadra ha fatto 7 punti, quindi dal punto di vista dei risultati la situazione è molto favorevole. Ora stiamo lavorando molto bene, c'è molto ordine e organizzazione all'interno del gruppo tecnico. Siamo favorevolmente impressionati dal cambio in panchina. Senza fare molti voli pindarici, andiamo a questa sfida con molta attenzione e volontà di tentare un'impresa. L'unica cosa che conta sarà quello che faremo sul rettangolo di gioco, ognuno dovrà concentrarsi sul proprio ruolo a vantaggio della squadra". In merito alla sfida con la Lazio di domenica prossima, il direttore operativo giallorosso ha precisato che il pensiero del derby "avrà un'influenza pari a zero nell'incontro di domani: siamo concentrati solo su questo evento e al derby cominceremo a pensare da domani sera".

Sfoglia l'album della Roma