Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 marzo 2011

L'urna non fa paura. Moratti & C. sereni in vista dei Quarti

print-icon
eto

Alla festa di beneficenza organizzata ieri sera da Samuel Eto'o i nerazzurri, presidente Moratti in testa, sono sembrati preoccupati poco o nulla dal sorteggio che indicherà il prossimo ostacolo verso un bis in Champions. GUARDA FOTO E VIDEO

Guarda i video: le emozioni della Champions minuto per minuto
I gol della Champions da Sky Sport
Copenaghen in rosa: è la maglia più brutta della Champions?

Da Materazzi a Julio Cesar, da Lucio a Nagatomo, sono sfilati tutti alla festa di beneficenza organizzata ieri sera da Samuel Eto'o e sono sembrati preoccupati poco o nulla dal sorteggio che indicherà il prossimo ostacolo verso un bis in Champions League.

"Il Real Madrid no, speriamo capiti un'altra squadra". Questo l'auspicio del presidente dell'Inter, Massimo Moratti, alla vigilia del sorteggio. Se Inter e Real Madrid si dovessero incontrare in finale "ci ritroveremo per festeggiare insieme sulla stessa panchina a Wembley", ha detto ieri anche l'ex allenatore nerazzurro José Mourinho . "E' bella questa visione del calcio, mitiga la rabbia che c'è in circolazione", ha osservato Moratti, che non si sbilancia su quale avversario preferisca: "Non lo so, è sempre necessario avere di fronte una squadra che dia motivazioni anche se - ha aggiunto - non sarebbe male trovare un avversario che ci possa permettere di rilassarci. Ma in questo momento non ci sono squadre rilassanti. Quindi aspettiamo quello che capita".

Il parere di Kalou: "Cosa preferisco per il sorteggio? Beh, penso che a questo punto della Champions tutte le squadre siano davvero forti, certo ci sono anche 2-3 squadre che penso siano battibili, pescare lo Schalke sarebbe un buon sorteggio. L'Inter è un'ottima squadra, la migliore dell'anno scorso ma non abbiamo paura penso che il termine giusto sia rispetto ma averla ai quarti rappresenterebbe la rivincita dello scorso anno".

Il parere di Drogba: "Non so, il sorteggio è domani, questa sera sono qui a Milano per la serata della fondazione Samuel Eto'o, domani penseremo a chi dovremo affrontare. Cosa penso della rivincita con l'Inter? Non lo so, sarebbe una grande partita di sicuro, ma prima aspettiamo il sorteggio".

E infine il parere di Eto'o: "Non mi aspetto niente dal sorteggio, con lo spirito che abbiamo fatto vedere a Monaco e con la nostra umiltà in una partita di calcio o meglio in due partite può accadere di tutto e lo abbiamo dimostrato l'altro giorno. Rispettiamo tutte le squadre ma noi dell'Inter - umilmente - possiamo dire che possiamo giocare contro chiunque. Quello che voglio è giocare a calcio, è indifferente contro chi. Mi sento in forma, devo ringraziare ovviamente il presidente Moratti per le belle parole su di me, anche l'anno scorso credo di aver avuto un buon rendimento anche se giocavo in una posizione diversa, ho impiegato un po' di tempo per adattarmi al nuovo ruolo ma adesso sto facendo quello che ho sempre fatto, l'attaccante. Devo ringraziare anche i miei compagni di squadra che mi mettono sempre nelle migliori condizioni per fare gol...".

Commenta nel Forum della Champions League