Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 febbraio 2012

Napoli a tavoletta con il Chelsea. Inter, ci vuole orgoglio

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

MAURIZIO COMPAGNONI presenta la doppia sfida delle italiane negli ottavi. Arrivano in modo diametralmente opposto a questo appuntamento. Gli azzurri devono sfruttare velocità ed entusiasmo. I nerazzurri a Marsiglia per dare un senso alla stagione. I VIDEO

VIDEO: tutti i gol da Sky Sport - i video effetto stadio

FOTO: tutta la Champions League in un Album - Milan-Arsenal, scontro generazionale a San Siro - Scontri tra tifosi e polizia prima di Milan-Arsenal - Emozioni da ottavi di Champions League

ESCLUSIVO: Napoli-Chelsea, in panchina Pampa e Vialli

di MAURIZIO COMPAGNONI

Napoli e Inter arrivano in modo diametralmente opposto all’andata degli ottavi di finale della Champions League. Il Napoli si è ritrovato all’improvviso, l’Inter si è smarrita all’improvviso. Il Napoli ha un avversario scomodo ma in evidente difficoltà. Il Chelsea fatica, Villas Boas è nel mirino della critica. Ma sarebbe un errore gravissimo sottovalutare il Chelsea che ha valori importanti, giocatori che possono decidere la partita in qualsiasi momento e - soprattutto - sono abituati a giocare queste partite. Il Napoli può farcela se sfrutta le sue armi: entusiasmo, velocità e intensità. Sarebbe un errore giocare per lo 0 a 0 confidando in un pari con gol al ritorno. Il pari senza gol al San Paolo può anche andare bene ma giocare una partita prudente, con il freno a mano tirato regalerebbe un’occasione al Chelsea di imporre la sua superiore esperienza e anche la qualità di qualche suo fuoriclasse. Il Napoli deve affrontare la partita con una concentrazione totale, impostando la partita su ritmi altissimi. Quando gioca a tavoletta, il Napoli può battere chiunque. Su ritmi bassi, diventa vulnerabile.

L’Inter in questo momento è in crisi di identità. Ma proprio la Champions può essere l’ancora a cui aggrapparsi per ripartire. Il fatto di giocare l’andata in trasferta è un’ottima notizia per Ranieri. In questo momento la sua squadra ha evidenti problemi nel fare la partita,nell’ imporre il suo gioco. E poi dopo le brutte figure con Novara e Bologna rimettere piede al Meazza non sarebbe la cosa migliore. A Marsiglia l’Inter può ritrovarsi, giocando una partita intensa, di rimessa come ha fatto nel derby con il Milan. Un risultato positivo in Francia rappresenterebbe la svolta in positivo di una stagione fin qui deludente ma non del tutto compromessa. E’ ovvio, invece, che una brutta sconfitta a Marsiglia aprirebbe scenari cupi. Se gli uomini del triplete hanno ancora un contributo importante da dare, è arrivato il momento di dimostrarlo.