Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 marzo 2012

Ok del Tas, Mazzarri in panca: "Noi rivelazione in Europa"

print-icon
wal

Squalifica sospesa. Walter Mazzarri sarà in panchina contro il Chelsea (Foto Getty)

Il Tribunale di Losanna ha sospeso la squalifica del tecnico del Napoli, fermato per due giornate dopo l'espulsione rimediata a dicembre. Guiderà gli azzurri nel return match contro il Chelsea. Cavani: "Non mi aspetto un avversario diverso dall'andata"

VIDEO: tutti i gol da Sky Sport - i video effetto stadio

FOTO: Birre e foto ricordo, i tifosi del Chelsea a Napoli - Napoli-Chelsea, spettacolo in campo e sugli spalti - Ressa al San Paolo per i biglietti di Chelsea-Napoli - Napoli, i tre tenori a Londra (anche) sotto forma di biscotti

Guida tv: così Chelsea-Napoli su Sky Sport

Walter Mazzarri sarà in panchina nella sfida di Champions tra Chelsea e Napoli. Il Tas ha sospeso infatti la squalifica del tecnico, che era stato fermato per due giornate dopo essere stato espulso durante la sfida dello scorso dicembre contro il Villarreal per avere strattonato Nilmar. La notizia è stata comunicata al club dall'avvocato della società Mattia Grassani.

"La sfida non è come Davide contro Golia: abbiamo fatto esperienza, ed ora il Napoli è rispettato da tutti, a prescindere da quelli che sono gli aspetti legati agli investimenti più o meno massicci. Posso dire che siamo adesso la rivelazione della stagione, anche a livello europeo, oltre che nazionale. Non so cosa succederà, ma di sicuro faremo la nostra partita
come sempre, giocando concentrti ma tranquilli, sciolti. Così facendo, in altre occasioni, abbiamo dimostrato di poter mettere sotto anche le grandissime d'Italia e d'Europa. Già essere qui è comunque un grande successo".

Mazzarri aggiunge: "Il sogno è passare il turno, da esteta vorrei che il Napoli riuscisse a segnare un gol anche più di uno. Bisognerà comunque essere undici leoni in fase difensiva, e poi quando impostiamo servira' essere sciolti, perché quando giochiamo in quel modo mettiamo in difficoltà chiunque. Abbiamo le nostre certezze, senza pensare però di avere vantaggi dopo il 3-1 dell'andata". Sui quarti di finale che potrebbero giocarsi senza formazioni inglesi, Mazzarri dice: "Toccando ferro, dovesse succedere, sarebbe anche merito nostro. Vuol dire che il calcio italiano è globalmente cresciuto rispetto a quello inglese".

In sala conferenze a Stamford Bridge alla vigilia di Chelsea-Napoli anche Edinson Cavani. Che si propone in linea con Mazzarri sulla novità che riguarda la panchina dei "blues" che al San Paolo erano guidati da Villas Boas e che domani se la giocheranno con Di Matteo allenatore: "Non mi aspetto un Chelsea diverso da quello visto all'andata -spiega l'uruguaiano- Ma sappiamo quello che sa fare la squadra inglese e poi Arsenal-Milan ha dimostrato che in questo tipo di formazioni ci sono tanti campioni che possono fare la differenza e cambiare la partita in cinque minuti.

Dobbiamo fare una grande partita, non molleremo fino alla fine, perché vogliamo passare il turno: abbiamo lavorato tanto per questo, ed ora vogliamo tagliare il traguardo". Circa il proprio futuro, che molti dipingono proprio a queste latitudini, il Matador glissa. "Non dobbiamo pensare alle cose di mercato, né ad altro, ma solo a fare il massimo. Poi il resto si vedrà, sappiamo che nel calcio può succedere di tutto", è il pensiero dell'attaccante uruguaiano. Poi Cavani aggiunge: "Non penso al futuro, ma a questo bel momento che stiamo vivendo. Mi piacerebbe lasciare il segno come hanno fatti i grandi calciatori che hanno giocato con il Napoli, come Careca o Maradona".

Commenta l'articolo nel Forum del Napoli