Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
24 aprile 2012

Pretattica Mou: "Ho paura, i tedeschi sono molto forti"

print-icon
mou

Mou in conferenza stampa alla vigilia del match casalingo col Bayern

Lo Special One alla vigilia del match col Bayern: "E' una finale anticipata, ma vedo i miei uomini tranquilli ed equilibrati". E sul suo futuro dice: "Ho un contratto. Ma vedremo". Heynckes spavaldo: "Passeremo noi"

Le merengues scenderanno in campo mercoledì sera contro il Bayern Monaco: "Per essere onesti, non non abbiamo avuto molta fortuna in semifinale. Abbiamo perso la gara con un gol in fuorigioco. L'arbitro era molto in forma ma capita a tutti di commettere errori. Spero di andare avanti questa volta", è l'auspicio del tecnico di Setubal.

Lo Special One ha poi analizzato la sfida contro i bavaresi: "Non posso dire se la Champions League è più importante di qualsiasi partita di campionato. Mercoledì è una finale anticipata, ma vedo i miei uomini tranquilli ed equilibrati. Ho paura, perché il  Bayern è una squadra molto buona, l'allenatore è ottimo e hanno tutto il diritto di sognare la finale perché sono forti...".

Il futuro? "Ho un contratto, non c'è motivo per non continuare. Dopo l'ultima partita parleremo con i giocatori e con i dirigenti per vedere cos'è meglio per tutti. Qui sono importanti i giocatori". Mourinho risponde così alle domande sul proprio futuro."Penso ai  giocatori che ho e sono felice. Quest'anno stiamo vivendo un'esperienza ricca che mi sta rendendo migliore", dice ancora lo Special One.

Heyncknes spavaldo -
"Non abbiamo paura, ed in finale andremo noi". Alla vigilia della semifinale di ritorno di Champions contro il Real, il tecnico del Bayern Jupp Heynckes si mostra spavaldo. "Ho giocatori con più di 100 partite internazionali alle spalle - dice ancora Heynckes, che alla guida del Real vinse la settima Coppa dei Campioni del club 'merengue' -, e non temono l'effetto Bernabeu. Il clima di questo stadio quando vi si giocano i match europei è fantastico, però i miei non si faranno impressionare".

"Il risultato dell'andata (2-1 n.d.r.) ci avvantaggia - ammette l'allenatore del Bayern - però in questa stagione in Real ha segnato più di 150 gol e di ciò bisogna tenere conto. Il Madrid ha tutte le capacità di segnare anche domani, ma anche il Bayern può andare a segno una o più volte al Bernabeu".