Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 maggio 2012

Di Matteo alle origini: da Paglieta alla finale di Champions

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Viaggio nella terra dalla quale i genitori dell'allenatore del Chelsea partirono per garantirsi un futuro. Da quando "Robbie" allena i Blues, il piccolo centro abruzzese è "colonia" britannica. Tutto il paese tiferà in finale per la squadra di Abramovich

di Augusto De Bartolo
da Paglieta (Ch)

Roberto Di Matteo è un figlio di emigranti. Negli anni '60 papà Fiorindo e mamma Gianna sono partiti da Paglieta, in Abruzzo, alla volta di Sciaffusa, in Svizzera, per trovare lavoro e concedere al figlio la possibilità di coronare il suo sogno: giocare al calcio. Sciaffusa, Zurigo, Aarau, finalmente il ritorno in Italia alla Lazio, poi la conclusione della carriera al Chelsea. Le vacanze trascorse nel paese d'origine sono freqenti durante l'adolescenza. Gli amici e i tornei di calcetto condiscono le sue serate estive. Da quando allena i Blues Paglieta è diventata una piccola "colonia" britannica in cui tutti, compreso il sindaco, tifano per il club di Abramovich e sperano nel successo in Champions League nella finale contro il Bayern.

La scheda

Roberto Di Matteo (Sciaffusa, 29 maggio 1970)

Da giocatore

1988-1991: Sciaffusa 50 (2)
1991-1992: Zurigo    34 (6)
1992-1993: Aarau     33 (1)
1993-1996: Lazio     87 (7)
1996-2000: Chelsea  119 (15)

Da allenatore

2008-2009: MK Dons   
2009-2011: West Bromwich   
2011-2012: Chelsea (vice)
2012-         Chelsea