Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
19 maggio 2012

Monaco, l'Allianz Arena cambia nome per Bayern-Chelsea

print-icon
all

L'esterno dello stadio di Monaco con il logo oscurato (Foto Getty)

In contrasto con i regolamenti Fifa e Uefa, lo stadio dei bavaresi si chiamerà stasera 'Fußball Arena Munchen'. Chissà che non porti bene a Lahm e compagni: da quando esiste la Champions, nessuna squadra l'ha mai vinta in casa

Alla vigilia della semifinale contro il Bayern Monaco, i media spagnoli pur di vedere il Real Madrid in finale si erano appellati alla 'Maledicion del Anfitrion'. In sostanza, statistiche alla mano, i giornalisti iberici avevano scoperto che da quando la Coppa Campioni ha cambiato formula, chiamandosi Champions League, nessuna squadra è mai riuscita ad arrivare a giocare la finale nel proprio stadio, qualora venisse scelto come sede del grande match.

Gli scongiuri non sono serviti, visto che all'Allianz Arena ci sono andati i bavaresi. Pardon, al Fußball Arena Munchen. L'avveniristico stadio costruito nel 2005 nella periferia di Monaco ha un nome legato allo sponsor che contrasta con i regolamenti Fifa e Uefa. La denominazione Allianz Arena può così essere usata solo durante i match di campionato, Coppa di Germania e amichevoli. Durante la Champions, il logo all'esterno della squadra viene oscurato. Successe anche durante i Mondiali del 2006, quando lo stadio venne chiamato 'Fifa World Cup Stadium Munich' e il marchio Allianz venne rimosso.

I bavaresi si augurano che questo cambio possa portare bene: il Bayern vuole essere la prima squadra a vincere la Champions in casa. Nella vecchia cara Coppa Campioni era successo tre volte. Nel 1957 Il Real Madrid vinse al Bernabeu contro la Fiorentina. Nel 1965, toccò all'Inter sollevare il trofeo a S.Siro battendo il Benfica, mentre nel 1984 la Roma fu sconfitta all'Olimpico ai rigori dal Liverpool.