Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
28 agosto 2012

Follia Maicosuel: Udinese fuori ai rigori. Braga ai gironi

print-icon
esu

Finisce il sogno dell'Udinese: in Champions ci va il Braga (Getty Images)

Finisce nel peggiore dei modi il playoff per l'Udinese: 1-1 dopo i supplementari, poi dal dischetto fatale l'errore del brasiliano che si fa parare il cucchiaio. Portoghesi avanti. Le altre: Malaga, Dinamo Zagabria, Bate Borisov e Anderlecht ai gironi

Udinese-Sporting Braga: 5-6 dcr (1-1 dopo i supplementari)
25' pt Armero (U); 27' st Ruben Micael (B)
Sequenza rigori: Domizzi, segnato; Lima segnato; Pinzi segnato; Custodio segnato; Maicosuel parato; Eder segnato; Armero segnato; Paulo Cesar segnato; Di Natale segnato; Ruben Micael segnato.

Finisce nel peggiore dei modi, finisce con le lacrime. Con il rammarico di aver perso un treno che forse non ripasserà più. L'Udinese si ferma ancora, ad un passo dalla Champions. Si ferma ai rigori, contro il Braga. Si ferma davanti alla follia di Maicosuel, 26enne brasiliano che si presenta sul dischetto con tanta sfacciataggine da provare un cucchiaio. Beto, portiere del Braga, non ci casca: sta in piedi e blocca. Il rigore e i sogni dell'Udinese. Perché dal dischetto i portoghesi sono implacabili. Nessun errore. E, allora, Udinese, addio Champions.

Il Braga è partito con più passo, con più voglia e qualità. Spaventata, l'Udinese, tenuta sempre in piedi da un mostruoso Brkic, impreciso solo in un'uscita e impotente solo dal dischetto. Per diventare come Handanovic non gli resta che allenarsi nel neutralizzare i penalty.

Eppure il vantaggio, arrivato dopo qualche imprecisione di un Di Natale in serata-no aveva dato grinta alla squadra di Guidolin. Un gol gioiello, quello di Armero, arrivato al termine di un'azione imbastita dal brillante Fabbrini e rifinita alla perfezione da Basta. Gol scaccia paura? Sì, ma solo per un quarto d'ora.

Perché nella ripresa il Braga riprende il monologo, alimentato al 58' dall'azione che forse indirizza l'esito finale della gara. Armero, solo davanti a Beto, prende terra al momento di calciare, stramazzando al suolo sul più bello. Da lì in poi è solo Brkic-show. Il portiere, come all'andata, si dimostra quasi imbattibile. Si piega solo al 71', al colpo di testa ravvicinato di Ruben Micael. L'Udinese è in difficoltà, Guidolin ignora Muriel e inserisce Maicosuel. Che all'86', al momento di calciare da posizione favorevole, cade a terra, forse toccato.

È un sussulto bianconero, in mezzo a tanti attacchi incompiuti dei portoghesi. Un leitmotiv che si è ripetuto nei supplementari. Occasioni da una parte e dall'altra, Udinese sempre ad un passo dal gol, Braga inconcludente al momento giusto. Poi i rigori. Segnano tutti, tranne Maicosuel. Il brasiliano avrà gli incubi. Gli stessi di Guidolin, di Pozzo e di tutti i tifosi dell'Udinese. Mai come quest'anno, l'Udinese aveva l'occasione di farcela, di qualificarsi. Onore al Braga, che non ha rubato niente, anzi. Ma quel cucchiaio perseguiterà il mondo bianconero ancora per molto, molto tempo.

La sequenza dei rigori:
Domizzi GOL
Lima GOL
Pinzi GOL
Custodio GOL
Maicosuel PARATO (cucchiaio, il portiere sta fermo e para)
Eder GOL
Armero GOL
Paulo Cesar GOL
Di Natale GOL
Ruben Micael GOL

Il tabellino
UDINESE (3-5-1-1): Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Willians (46' Badu), Pereyra (69' Pasquale), Armero; Fabbrini (81' Maicosuel); Di Natale.
SPORTING BRAGA (4-2-3-1): Beto; Leandro Salino, Douglao, Vinicius, Ismaily; Custodio, Hugo Viana; Alan (93' Cesar), Mossoro (106' Eder), Ruben Amorim (60' Ruben Micael); Lima.

Gli altri risultati:
Anderlecht-AEL Limassol 2-0 - Anderlecht qualificato
Ironi Kiryat Shmona-Bate Borisov 1-1 - Bate Borisov qualificato
Maribor-Dinamo Zagabria 0-1 - Dinamo Zagabria qualificato
Panathinaikos-Malaga 0-0 - Malaga qualificato