Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
24 ottobre 2012

Allegri non lascia: "Siamo poco lucidi ma ci riprenderemo"

print-icon
all

Massimiliano Allegri recrimina anche per un po' di sfortuna che si è accanita contro il Milan (Getty)

L'allenatore del Milan commenta il ko di Malaga e il suo futuro: "Mollare non fa parte del mio carattere. Oggi abbiamo pagato una disattenzione". In vista della gara contro il Genoa: "Speriamo che sabato cambi la musica".

"Lasciare? No, non fa parte del mio carattere. Questo è un girone molto equilibrato e in campionato la squadra si riprenderà, dopo le prestazioni che abbiamo fatto non posso che essere fiducioso". Così Massimiliano Allegri dopo il ko di Malaga in Champions. "Speriamo che sabato cambi la musica anche a livello di fortuna".

Allegri ha spiegato anche la nuova scelta tattica, un inedito 3-4-3: "Ci avevo già pensato - ha spiegato l'allenatore del Milan - ma avevo lasciato stare in passato. In questi giorni ci siamo tornati, credevo che con tre difensori potevamo avere buona una gestione palla e superare il loro pressing offensivo. L'abbiamo fatto bene nel primo tempo, nel secondo meno ma continueremo nell'esperimento: per le caratteristiche dei nostri giocatori ci permette di arrivare più facilmente sul fondo. Poi dovremo migliorare la fase offensiva, stasera ci è mancata lucidità negli ultimi 30 metri".

La panchina è a rischio, ma Allegri guarda con fiducia al futuro: "Cercherò di dare serenità ai ragazzi mostrando le cose buone fatte stasera - ha dichiarato il tecnico rossonero - perché sabato abbiamo una partita fondamentale per il campionato, contro il Genoa dobbiamo tornare alla vittoria. In che modo? Dobbiamo fare le cose semplici, cercare il risultato anche attraverso brutte prestazioni".