Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
12 febbraio 2013

Ottavi, si parte. Ecco il "borsino" della prima settimana

print-icon
man

Il Manchester United è in testa alla Premier League e una delle squadre qualificate più in forma (Getty)

Ricomincia la corsa verso la finale di Londra. Dopo la sosta invernale le condizioni di chi è impegnato tra martedì e mercoledì, nella prima tranche degli scontri a eliminazione diretta

La Champions riparte oggi con i primi quattro ottavi di finale. Vediamo come stanno le otto squadre impegnate tra martedì e mercoledì.

Celtic
La squadra di Neil Lennon sta dominando la Scottish Premier League, orfana dei rivali del Rangers (+18 sul Motherwell e Inverness secondi). Il mercato di gennaio non ha cambiato la compagine di Glasgow, ricca di grinta e corsa, ma povera di mezzi tecnici. La Juve deve temere solo la bolgia di Celtic Park.
Juventus
Gli uomini di Antonio Conte sono reduci da un inizio d'anno difficile. Qualche punto perso in campionato, un paio di rimonte subite e l'eliminazione dalla Coppa Italia. Ora però la squadra di Conte sembra di nuovo sulla buona strada. Con un Matri che segna e una coppia Pirlo-Vidal in forma europea.

Valencia
Gli spagnoli hanno avuto un avvio di stagione travagliato. Licenziato l'argentino Mauricio Pellegrino i giallorossi valenciani con Ernesto Valverde sembrano aver trovato una certa quadratura, anche di risultati. Nella Liga sono sesti a due punti dal Malaga quarto, hanno appena fermato il Barcellona sull'1-1 al Mestalla e vinto a Vigo 1-0.
Paris Saint-Germain

Gli uomini di Carlo Ancelotti sono in forma. Sono in testa alla Ligue 1 a +6 sul Lione e reduci da 8 vittorie e un pareggio in campionato. I meccanismi di squadra si stanno “oliando”, Ibrahimovic è sempre più leader e l'innesto di Lucas Moura potrebbe dare ulteriore qualità in Champions.

Borussia Dortmund

La banda Klopp ha appena ripreso il campionato dopo la sosta. I gialloneri sono secondi, ma sul morale potrebbe pesare il tracollo interno 1-4 contro l'Amburgo nell'ultimo turno di Bundesliga. I tedeschi stanno bene fisicamente, il gioco è quello veloce di sempre ma la più grossa incognita è l'abitudine a giocare partite importanti in Europa.
Shaktar Donetsk
I campioni d'Ucraina negli ultimi due mesi hanno giocato solo amichevoli tra gli Emirati Arabi e Murcia in Spagna. Gli uomini di Lucescu saranno riposati ma potrebbe mancargli intensità e ritmo partita.

Real Madrid
I blancos di Mourinho sono in una situazione difficile. Vittoria nella Liga quasi impossibile, spogliatoio spaccato, gioco che latita e Iker Casillas fuori due mesi per infortunio. La vittoria casalinga contro il Siviglia fa morale e Mourinho dal 2008-2009 non è mai uscito agli ottavi di Champions League ma i problemi rimangono molti.
Manchester United
Gli uomini di Alex Ferguson stanno mantenendo nelle ultime settimane l'andatura di una locomotiva. Imbattuti nel 2013, sono in testa a +12 dal City in campionato. I Red Devils corrono, sono solidi tatticamente e hanno trovato in Van Persie il cecchino che mancava nelle ultime stagioni.