Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
05 marzo 2013

Juve, la prudenza di Conte: "Non sottovalutiamo il Celtic"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

L'allenatore della Juventus, nonostante lo 0-3 dell'andata, non ammette cali di tensione contro gli scozzesi: "Vantaggio importante, ma il calcio può riservare delle sorprese"

"Il passaggio del turno è molto  importante e la partita non verrà sottovalutata da parte mia e da parte dei calciatori. Sarà un banco di prova per tutti questa,  iniziando dal sottoscritto, per i calciatori e per la società". Antonio Conte non vuole cali di tensione domani contro il Celtic. Il risultato di 3-0 nella gara di andata non deve far sottovalutare la sfida.

"La partita di andata ha messo una seria ipoteca sul passaggio del turno ma il calcio può riservare delle sorprese se non affronti le partite con la giusta attenzione, soprattutto con una squadra come  il Celtic, molto fisica che può creare problemi sulle palle inattive. Domani serve massima concentrazione, vogliamo andare avanti, ne abbiamo le possibilita' e dobbiamo dare il massimo", ha aggiunto il  tecnico della Juventus nella conferenza pre-gara.

La Juve ha tre diffidati importanti in Champions. "C'è da fare una considerazione, che comunque le diffide rimarranno anche dopo questo turno. Faremo delle valutazioni, magari qualcuno può giocare e altri possono riposare, vediamo in base anche alla disponibilità dei  giocatori, anche calcolando gli infortuni che ci sono, situazioni che devono essere valutate oggi prima, durante e dopo l'allenamento. Quindi nessuno vuole sminuire l'importanza del ritorno, anzi: le  qualificazioni si conquistano in 180 minuti, noi ne abbiamo giocati solamente 90, ne rimangono altri 90 più recupero in cui affronteremo  una squadra forte, orgogliosa, che sicuramente vorrà riscattare la partita dell'andata. Quindi da parte nostra ci sono antenne dritte",  ha proseguito Conte.