Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
09 agosto 2013

Champions, ecco tutti i possibili avversari del Diavolo

print-icon
pac

La rivelazione portoghese di Champions: il Paços Ferreira

Oggi dall'urna di Nyon il Milan pescherà una rivale tra Psv, Metalist, Fenerbahce, Real Sociedad e Paços Ferreira. Olandesi da evitare. Allegri deve sperare di incontrare il Paços Ferreira: una sorta di Chievo dei miracoli portoghese

Le avversarie possibili sono cinque, e finalmente hanno un nome. Dall'urna di Nyon, oggi nel sorteggio il Milan pescherà una rivale tra Psv, Metalist, Fenerbahce, Real Sociedad e Paços Ferreira, lette in ordine di coefficiente Uefa. Andata il 20 o 21 agosto, ritorno il 27 o 28. L'ultimo ostacolo per entrare in Champions non sarà una passeggiata, come la schiacciata di Balotelli sotto canestro, riuscita solo al quinto tentativo.

L'avversario da evitare, guardando al prestigio, è il Psv Eindhoven: gli olandesi però hanno di fatto smantellato la squadra con le cessioni di Strootmann alla Roma, ma anche di Mertens e Lens, le due ali con cui l'anno scorso avevano eliminato il Napoli dall'Europa League. Attenzione però alla giovane promessa Adam Maher, al nuovo acquisto Park Ji Sung e al numero 10 Wjnaldum. Punto debole: la difesa, come si vede dalle immagini della prima giornata di eredivisie.

Sono addirittura alla quarta di campionato gli ucraini del Metalist (secondi in classifica dietro allo Shaktar di Lucescu). Sarebbe la trasferta più lunga per il Milan: è a Kharkiv, infatti, al confine con la Russia, la nuova casa del Papu Gomez, che ha cambiato anche il colore dei capelli.

Gialli come la maglietta del Fenerbahce, un altro avversario da non sottovalutare: ne sa qualcosa la Lazio, eliminata dall'Europa League proprio dai turchi. Le insidie principali sono Dirk Kuyt, il bomber Moussa Sow, ma soprattutto uno stadio che diventa una bolgia.

Si chiamano Carlos Vela e Griezmann invece i punti di forza della Real Sociedad, che però ha perso il regista, Illaramendi, finito al Real Madrid per 40 milioni di euro. L'allenatore è un debuttante, Jagoba Arrasate: 35 anni e il 4-3-3 in testa, proprio come Allegri. Che, se potesse, firmerebbe per incontrare il Paços Ferreira: una sorta di Chievo dei miracoli portoghese. Lo stadio dà l'idea della dimensione di questa squadra, portata al terzo posto da Paulo Fonseca, che oggi allena il Porto. Sulla panchina del Paços oggi c'è Costinha, l'uomo del gol più importante della carriera di Mourinho. Lui i miracoli sa come si fanno.