Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
19 agosto 2013

Allegri: Milan all'attacco con Boa, Balo ed El Shaarawy

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Il tecnico rossonero preannuncia il probabile tridente per il playoff di Champions League contro il Psv e commenta: "Ci sarà da penare come è normale che sia. Balotelli sta bene, peccato non avere Pazzini"

"Bisognerà fare una gara intelligente e accorta": è quanto chiede l'allenatore del Milan, Massiliano Allegri, ai suoi giocatori pronti ad affrontare l'andata del playoff di Champions League contro il Psv Eindhoven. Il Milan è sbarcato in Olanda e dallo stadio il tecnico rossonero ha parlato a Sky: "Abbiamo cercato di arrivare a queste due partite nella miglior condizione possibile. Il PSV - aggiunge l'allenatore - gioca bene tecnicamente, ha buoni giocatori e un ottimo collettivo. Dobbiamo essere molto aggressivi e sfruttare le nostre qualità, soprattutto in avanti. Ci sarà da penare come è normale che sia. Balotelli sta bene, averlo in squadra fa crescere anche gli altri compagni. E' un giocatore straordinario e per lui sarà un test importante perché ha giocato poco in America e ha fatto 45' sabato. In attacco ho giocatori che hanno le qualità per andare in gol" "In avanti - anticipa Allegri - dovrebbero partire Boateng, Balotelli ed El Shaarawy. Petagna e Niang andranno in panchina, Visto che sabato Muntari è squalificato, penso che ci sia bisogno di gente fresca domani sera. Mi dispiace non avere Pazzini a disposizione. E' stato fondamentale facendo 15 gol e non averlo fino a fine ottobre è una perdita importante nonostante ci sia Petagna dietro Balotelli".

Galliani: "Psv squadra nobile" - In attesa delle parole di Allegri era stato Galliani a caricare i rossoneri, alla vigilia della prima uscita in Europa: "Sono fiducioso", ammette Galliani, "Abbiamo una squadra ultracompetitiva". Ma guai a non sottovalutare il Psv: "E' una squadra nobile, nella sua storia ha avuto Ronaldo, Romario e Van Nistelrooy, servirà la massima attenzione. Ne ho anche parlato con Gullit, a Miami". Nulla da aggiungere sul fronte mercato: "Non ci sono novità su Honda, e non ci è stato proposto Sakho", taglia corto Galliani.

Cocu: "Curioso di confrontarmi con un top club" - "Ho un'idea ben precisa sul Milan, sia come singoli che come squadra. Hanno davvero tanta qualità e non sarà per nulla facile affrontarli. Dovremo contare solo sulle nostre forze. Sono curioso di confrontarmi con un top club". Così l'allenatore del Psv Eindhoven, Philippe Cucu, in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Milan nell'andata dei preliminari di Champions League. "Ho visto alcune partite dei rossoneri durante il pre campionato e penso che avranno uno stato di forma migliore rispetto a quelle partite", prosegue Cocu, che ricorda ancora la sconfitta contro i rossoneri nella semifinale del 2005, quando guidava il Psv dal campo. In quell'occasione un gol di Ambrosini negò agli olandesi un posto nella finale di Istanbul: "Le partite sono fatte di dettagli, come è successo nel 2005 quando eravamo in vantaggio di due gol e poi un dettaglio ha deciso la partita. Quando giochi ad alti livelli devi ridurre al minimo la percentuale d'errore perche' se sbagli vieni punito", conclude Cocu. Presente in conferenza stampa accanto al tecnico anche il difensore Jeffrey Brouma. Il centrale si sofferma sulla forza degli attaccanti milanisti: "La coppia d'attacco del Milan, composta da Balotelli ed El Shaarawy, è formata da giocatori molto forti e sono entrambi due membri della nazionale italiana. Tutti sappiamo il valore di Balotelli, è un attaccante molto forte, veloce e pericoloso", sottolinea Brouma.