Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 settembre 2013

Milan e Napoli, i giovani danno l'esempio in Youth League

print-icon
pri

Battuto il Borussia, i ragazzi della Primavera del Napoli festeggiano i primi 3 punti nella Uefa Youth League (foto Twitter ‏@sscnapoli)

La primavera di Inzaghi e gli azzurri di Saurini battono rispettivamente Celtic e Borussia Dortmund nella competizione Uefa che fa da aperitivo alla grande serata di Champions. Per i rossoneri (3-1) doppietta di Pinato. Tedeschi ko su rigore: 1-0

Sotto gli occhi di Adriano Galliani e Barbara Berlusconi, la Primavera del Milan allenata da Pippo Inzaghi ha esordito con una vittoria per 3-1 sugli scozzesi del Celtic nella Uefa Youth League, il torneo riservato alle giovanili (dai 16 ai 18 anni) dei club che partecipano alla fase a gruppi della Champions League.

A fine partita, sia la figlia del presidente rossonero Silvio Berlusconi, sia l'amministratore delegato, negli spogliatoi dello stadio Breda di Sesto San Giovanni (Milano) si sono complimentati con Inzaghi e i suoi ragazzi, che hanno ben figurato nonostante mancassero tre titolari, convocati da Massimiliano Allegri in prima squadra per la sfida di Champions di stasera con il Celtic, per rimpiazzare i numerosi infortunati.



"La società mi ha chiamato per questo compito bellissimo e io cerco di dare il meglio e queste vittorie fanno grande piacere", ha commentato Inzaghi alla fine della partita, a cui hanno assistito circa 300 spettatori fra cui l'ex allenatore del Milan e della Nazionale Arrigo Sacchi e l'ex ct dell'Under 21 Devis Mangia. E' stata determinante una doppietta del centrocampista Pinato, che ha segnato al 6' su punizione e, dopo il pareggio degli scozzesi con Lindsay (44'), con un rigore a inizio ripresa ha riportato in vantaggio il Milan. Il definitivo 3-1 del terzino Tamas è arrivato al 30' con un preciso tiro mancino. Nello stesso girone, ieri il Barcellona battuto 4-1 l'Ajax.

Vince anche il Napoli -
Successo nella medesima competizione anche per la Primavera azzurra di mister Saurini contro i pari età del Borussia Dortmund.



Vantaggio al 16' con il rigore trasformato da Tutino e gara apparentemente in discesa a causa dell'uomo in più. Invece i tedeschi, che prima dell'intervallo si vedono espellere anche Strenzel, non si arrendono e colpiscono due pali. Gara nervosa che termina con due rossi anche per i napoletani Guardiglio e Romano.