Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
17 marzo 2014

Champions, ultimo giro di giostra agli Ottavi senza italiane

print-icon
anc

Carlo Ancelotti può già pensare tranquillamente ai Quarti di finale del suo Real

Ultime gare di ritorno per un pass verso i Quarti. Il Real riceve lo Schalke 04 "asfaltato" 6-1 all'andata, il Borussia se la vede con lo Zenit. La gara più delicata è mercoledì quella del Manchester United con l'Olympiacos

Ultimo giro di giostra, martedì e mercoledì, per gli Ottavi. Il Milan è fuori dalla Champions, che ha promosso ai Quarti le fuoriserie Bayern, Barcellona, Atletico e Psg. Mancano quattro biglietti da staccare, anche se per il Real Madrid c'è solo l'eventualità statistica visto che riceve lo Schalke 04 dopo averlo asfaltato 6-1 in trasferta e sabato ha mantenuto il primato in Liga vincendo a Malaga con un gol di Ronaldo.

Anche per il Dortmund non dovrebbero esserci grossi problemi visto che il 4-2 esterno allo Zenit dell'andata è costato il posto a Spalletti. Molto più complicato è l'esito degli altri due Quarti: a Londra si rinnova la sfida Mourinho-Mancini con il Chelsea favorito anche se il Galatasaray è tutt'altro che fuorigioco. I turchi infatti hanno pareggiato 1-1 in casa ma i Blues attraversano un momento molto delicato visto che hanno perso sabato l'incontro di Premier con l'Aston Villa. Non il miglior biglietto da visita per preparare la sfida, visto che la capolista è stata avvicinata in classifica da Arsenal, Liverpool e City, che hanno gare da recuperare.

Ma la gara più delicata è quella che attende mercoledì il Manchester United, solo lontano parente dello squadrone di Ferguson. Quella attuale di Moyes è una formazione balbettante che continua a perdere (sette volte da gennaio): domenica è stata travolta in casa dal Liverpool e in Champions deve recuperare due gol all'Olympiacos, che ha stravinto il campionato greco con cinque turni di anticipo. La formazione ellenica potrebbe essere la grande sorpresa ai quarti di finale. Se esce, è probabile che Moyes venga accantonato.