Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 aprile 2014

Il muro di Mou funziona: il Chelsea resiste all'Atletico

print-icon
die

Una spettacolare rovesciata di Diego Costa (Getty Images)

Al Vicente Calderón i Colchoneros non riescono a sfondare la difesa ospite, che nel corso del match perde Cech e Terry. Termina 0-0, risultato favorevole a Mourinho, che il 30 aprile attende Simeone a Londra

ATL. MADRID-CHELSEA 0-0

Guarda la cronaca del match


Finisce senza reti ma con due grosse defezioni la semifinale di andata tra Atletico Madrid e Chelsea, giocata al Vicente Calderón. Ottava semifinale di Champions per Mourinho, la prima per Simeone, che vi ha portato l’Atletico dopo 40 anni.

Se tutte le partite presentassero gli intrecci di Atletico Madrid-Chelsea il calcio non sarebbe uno sport, ma una telenovela. Lo scontro Simeone-Mourinho passa in secondo piano davanti alla storia di Fernando Torres, cresciuto nelle giovanili dei Colchoneros, che torna al Vicente Calderón dopo 7 anni per cercare di segnare a Courtois, portiere dell’Atletico Madrid in prestito dallo stesso Chelsea. Sgonfiata la polemica sul suo diritto a poter giocare contro la squadra proprietaria del suo cartellino, grazie all’intervento dell’Uefa che ha annullato la clausola esistente tra i due club, succede che al 15’ di gioco si infortuna l’altro portiere in campo: Cech cade male su una spalla e la fisioterapista del Chelsea fa segno alla panchina che non può continuare. Stagione finita per l'estremo difensore ceco. E così, mentre il belga si gioca la sua semifinale, Mourinho deve affidarsi al 41enne Schwarzer.

Il portiere australiano, classe 1972, stabilisce un record di anzianità per quel che riguarda le fasi finali di Champions e gli occhi che prima erano puntati su Torres si rivolgono a lui. Anche perché dalle parti di Courtois, di cui Schwarzer potrebbe essere il padre, non accade nulla: la squadra di Mourinho fa le barricate e il primo tempo degli ospiti è limitato a tratti di possesso palla sonoramente fischiati dal Vicente Calderón.
Nella ripresa Simeone inserisce Arda Turan al posto di Diego: il turco non si vedeva dal 1° aprile, quando giocò la gara di andata col Barcellona. In cambio, Mourinho perde anche Terry: il capitano dei Blues si procura una distorsione in una fase di gioco inattivo, calpestando il piede di David Luiz al posto del manto erboso. Persi Cech e Terry, e considerando che affrontava questa semifinale senza Hazard ed Eto'o, Mourinho inserisce Schurrle (amuleto contro il Psg, quando si infortunò Hazard) e arretra David Luiz in difesa. E' proprio dal piede del capelluto brasiliano che i Blues sognano il gol a un minuto dal 90', ma il suo calcio di punizione va oltre la traversa. Tutto rimandato a mercoledì 30 aprile, per la gara di ritorno a Londra.