Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 ottobre 2014

Allegri: "La qualificazione non è compromessa"

print-icon
all

La Juventus di Allegri sconfitta ad Atente nella terza giornata del Gruppo A di Champions League (Foto Getty)

La seconda sconfitta consecutiva in Champions non preoccupa troppo l'allenatore della Juventus: "Contro l'Olympiacos sbagliato il primo tempo". Morata: "Roberto? tra i portieri più forti al mondo". Pogba: "In Europa serve uno step in più"

"Ho immaginato una partita diversa, soprattutto rispetto a come abbiamo giocato nel primo tempo: abbiamo sbagliato molto in fase realizzativa e perso un paio di palloni importanti, favorendo le loro ripartenze. Sono amareggiato e dispiaciuto, ma la situazione non è compromessa e abbiamo molte possibilità di passare il turno". Così Massimiliano Allegri ha commentato la sconfitta di misura di Champions subita ad Atene, contro l'Olympiacos.

Gli errori - "Abbiamo sbagliato molto dal punto di vista tecnico nel primo tempo, non riuscivamo a gestire la partita e loro hanno corso molto - ha aggiunto l'allenatore dei bianconeri -. A queste squadre non devi concedere molto, altrimenti rischi. Eravamo bassi e non siamo riusciti a contrastarli adeguatamente. C'è da rimproverarsi, e da rimproverarmi, se la squadra ha giocato così nel primo tempo. Non sono preoccupato per Pirlo, ha bisogno di ritmo e di partite; stasera l'ho fatto giocare, perché avevo bisogno di un elemento che rallentasse il loro gioco, davanti alla nostra difesa, e ci permettesse di ripartire. Non sono comunque assolutamente preoccupato dal suo rendimento".

Su Morata - "Ha dimostrato di possedere grandi qualità, nel primo e nel secondo tempo - ha concluso -. Stasera il problema era un altro: abbiamo lasciato troppi buchi a centrocampo e i greci ne hanno approfittato. A Madrid abbiamo sbagliato solo in occasione del gol spagnolo, stasera abbiamo sbagliato tutto il primo tempo". 

Tabù Champions
- Paul Pogba è convinto che l'errore principale della Juve contro l'Olympiacos sia stata la poca precisione in attacco: " Bisogna essere più decisi e sfruttare meglio le occasioni da gol che ci capitano. Abbiamo iniziato male il primo tempo. Nel secondo abbiamo giocato meglio, ma abbiamo trovato di fronte un grande portiere. Noi abbiamo sbagliato qualche gol, quindi merito a loro". "In Champions sono tutti forti - ha aggiunto -. Giocano tutti per vincere e fare gol e non si difendono come in Italia.Non ti lasciano spazio per giocare. Forse non siamo abituati a questo e dobbiamo migliorare lavorandoci. C'è qualcosa che manca in Champions, dobbiamo trovare la soluzione per vincere, per migliorare e per passare il turno. Secondo me manca solo maggior cattiveria sotto
porta".

Il contropiede greco - "Sapevamo che loro erano forti in contropiede. Però purtroppo il gol glielo abbiamo concesso cosi'.E poi tutto è diventato più difficile". Carlitos Tevez ha spiegato così la debalce in Grecia. "Passare il turno era complicato già prima, forse adesso lo è di più, ma sono convinto che abbiamo le qualita' per farcela".

Il migliore... - Alvaro Morata, il migliore della Juventus, si sofferma sul portiere Roberto: "Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, in un campo difficile, e inoltre abbiamo avuto di fronte uno dei portieri più forti del mondo. Personalmente devo lavorare di
più per fare gol nella prossima partita. Sono molto arrabbiato per come è andata la gara".