Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 novembre 2014

Roma, doccia gelata in Russia: il Cska fa l'1-1 al 93'

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

I giallorossi vengono puniti all'ultimo minuto di recupero da un cross di Berezutski che finisce in rete vanificando l'1-0 di Totti, arrivato su punizione allo scadere del primo tempo. Una vera e propria beffa per Rudi Garcia

CSKA-ROMA 1-1
43' Totti (R), 93' Berezutski (C)

Guarda la cronaca del match


LE PAGELLE

Sembrava destinata ad essere risolta dal capitano, Francesco Totti, la campagna di Russia della Roma nella quinta giornata della fase a gironi di Champions. Con una punizione delle sue nei minuti finali del primo tempo, Totti stava decidendo il match giocato a porte chiuse nel gelo della Chimki Arena. Il Cska, senza i propri tifosi ma favorito dal fattore ambientale (si è giocato con una temperatura di sei gradi sotto lo zero) viene domato bene dai gladiatori di Rudi Garcia fino al 93', quando un cross di Vasili Berezutski sorprende De Sanctis, distratto da Dzagoev che prova ad arrivare di testa sul pallone, senza toccarlo. 

Il rischio più grande, fino a quel momento, era arrivato all'88' minuto, quando una rovesciata ravvicinata di Dzagoev stava per pareggiare i conti. Beffa che si è materializzata cinque minuti più tardi.
La Roma, forte del vantaggio firmato dal capitano con la sua potente conclusione su punizione al 43' del primo tempo, ha avuto due occasioni lampanti per chiudere il discorso, nella ripresa. Nel primo caso Nainggolan, bravo a dribblare tutti, è poco preciso nel momento di battere Akinfeev, calciando a lato di poco. Nel secondo, l'ottima azione offensiva della Roma è fermata proprio dal portiere russo, che dice di no a Ljajic, che già si pregustava il 2-0. Errori pesantissimi, che rinviano all'ultima giornata il discorso qualificazione per la squadra di Rudi Garcia, e che tengono ancora vive le speranze dei russi. Roma e Cska salgono a 5 punti nel gruppo E, ma i giallorossi hanno il vantaggio negli scontri diretti.

La Roma passa se... - Dopo la vittoria del Manchester City in extremis contro il Bayern Monaco, il girone E della Roma è sempre più incerto. Dopo cinque turni i tedeschi di Guardiola sono già qualificati a quota 12, le altre tre squadre (Roma, Manchester City e Cska Mosca) sono tutte a cinque punti. Nell'ultimo turno, il 10 dicembre prossimo, i giallorossi riceveranno il City e i russi andranno a giocare a Mosca. Nonostante il doppio pesante colpo incassato oggi (con il gol del pari segnato dal Cska nel recupero, così come nel recupero è venuto il terzo e decisivo gol di Aguero a Manchester) per qualificarsi agli ottavi di finale alla squadra di Garcia basterà battere gli inglesi. Infatti, anche in caso di vittoria del Cska a Monaco, i giallorossi sono in vantaggio sulla squadra moscovita in base agli scontri diretti. Se il Cska perde con il Bayern, in caso di pareggio all'Olimpico, la Roma si qualifica se la partita finisce 0-0 o 1-1, passa invece il Manchester con risultati come 2-2 e superiori. Se il Cska pareggia a Monaco, la Roma passa se pareggia 0-0, mentre si qualificherà il Manchester City con risultati dall'1-1 in su.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL TUO TELEFONINO