Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
24 febbraio 2015

Juve, davanti c'è Morata. Dortmund, Immobile va in panchina

print-icon
gio

I giocatori del Borussia nella rifinitura prima del match con la Juventus (Getty Images)

I bianconeri ospitano il Borussia Dortmund questa sera allo Juventus Stadium: formazione tipo, Llorente va in panchina. Nel Borussia Aubameyang unica punta. Nell'altra sfida Yaya Touré squalificato nel big match tra City e Barcellona

Juventus-Borussia Dortmund, questa sera ore 20.45
Massimiliano Allegri ha detto che non sarà il match dell'anno, ma intanto la Juve mette il suo vestito migliore per l'andata degli Ottavi. Il 4-3-1-2 vedrà Vidal trequartista alle spalle di Tevez e di Morata, che ha vinto il ballottaggio con Llorente. Dietro confermata la linea a 4, con Evra a sinistra. Il Borussia deve fare a meno di Kampl, Grosskreutz, Kehl e Durm: Klopp ha annunciato che i suoi ragazzi sorprenderanno tutti. I tedeschi scenderanno in campo con il classico 4-2-3-1. Gundogan e Sahin agiranno davanti alla difesa, mentre Reus, Kagawa e Blaszscykowski supporteranno Aubameyang. Immobile partirà dalla panchina, assieme a Mkhitaryan. Occhio ai diffidati: nella Juve rischiano Lichtsteiner, Morata e Pogba.

L'ultima sfida tra Juve e Borussia risale al 28 maggio 1997, alla finale di Champions League giocata a Monaco di Baviera: vinse 3-1 la squadra tedesca, grazie alla doppietta di Riedle e al gol di Ricken. Inutile il prodigio di tacco di Del Piero. In totale sono 7 i precedenti tra le due squadre: solo una volta è finita in parità (2-2, nel 1995). Il bilancio è di 3 vittorie a testa.
Guarda qui gli schieramenti di Juve-Borussia

Manchester City-Barcellona, questa sera ore 20.45
Un match da urlo quello dell'Etihad, il remake degli Ottavi della passata stagione: il Barcellona si impose 2-0 a Manchester per poi vincere 2-1 anche il ritorno al Camp Nou. Il grande cruccio di Pellegrini è quello di non poter schierare Yaya Touré: l'ivoriano è ancora squalificato. Per il resto, il City si presenta in formazione tipo e, nel 4-2-3-1, Silva, Milner e Nasri agiranno alle spalle di Aguero. Gli inglesi dovranno stare molto attenti ai cartellini: Clichy, Zabaleta, Dzeko e Aguero sono diffidati. Il Barcellona non ha problemi disciplinari né di infortuni, a parte il lungodegente Vermaelen. In porta, come di consueto in Champions, giocherà ter Stegen, mentre davanti spazio al tridente delle meraviglie Messi, Suarez, Neymar.

Il Barcellona è reduce dalla sconfitta in campionato contro il Malaga, mentre il City ha spazzato via il Newcastle. La squadra di Manchester deve però sfatare un tabù: non ha mai raggiunto i Quarti di Champions. Per il Barcellona, invece, il passaggio del turno avverrebbe per l'ottava volta consecutiva.
Guarda qui gli schieramenti di City-Barcellona

Bayer Leverkusen-Atletico Madrid, mercoledì ore 20.45
Sfida non inedita ma di certo non dal sapore leggendario. Le due squadre si incrociarono nel girone di Champions nel 2010 e pareggiariono due volte 1-1. Il Bayer ha faticato molto dopo la sosta invernale, collezionando solo 5 punti in 5 incontri in Bundesliga. Non avrà a disposizione il turco Toprak, squalificato, né gli infortunati Jedvaj e Kruse. L'Atletico viaggia più spedito e nonostante l'assenza di Koke, infortunato, schiererà la coppia d'oro Mandzukic-Griezzman: i due hanno segnato già 37 gol in stagione (20+17).

I tedeschi si affidano al trio Bellarabi-Calhanoglou-Son a supporto di Drmic, mentre Simeone schiererà il classico 4-4-2 nel quale Raul Garcia potrebbe finire in panchina per far spazio a Saul.
Guarda qui gli schieramenti di Bayer-Atletico

Arsenal-Monaco, mercoledì ore 20.45
Sfida inedita tra le due squadre, ma anche la prima volta per Arsene Wenger contro la sua ex squadra, allenata per sette anni dal 1987 al 1994. L'Arsenal è agli Ottavi di finale per la quindicesima volta consecutiva, ma gli uomini di Wenger si sono fermati a questo turno nelle ultime quattro stagioni: un trend che i Gunners vogliono invertire. I monegaschi non superano gli Ottavi dal 2003/2004, anno in cui raggiunsero la finale. Punteranno molto sull'assetto difensivo: il Monaco è stata la squadra con la miglior difesa nella fase a gironi (solo un gol subito in sei partite).

Ospina in porta e non Szczesny, Ozil che potrebbe finire in panca, Coquelin accanto a Wilshere: queste dovrebbero essere le scelte di Wenger in vista del match. Flamini e Monreal sono diffidati. Jardim deve fare a meno di Toulalan, squalificato, e di Raggi, Carvalho e Bakayoko, infortunati.
Guarda qui gli schieramenti di Arsenal-Monaco