Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
17 marzo 2015

Allegri: siamo alla stretta finale. Sarà necessario segnare

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

"Una partita non può pregiudicare una stagione, ma vogliamo passare il turno, arrivare ai quarti e vedere che cosa succede". Allegri presenta così la sfida di Dortmund. "Sarà una bella partita, che difficilmente finirà 0-0. Per passare bisognerà fare gol"

Quarti in vista. "In 100 minuti ci giochiamo il passaggio del turno, tutto sarà aperto fino alla fine. Dobbiamo segnare". Massimiliano Allegri firmerebbe volentieri per lo 0-0, ma sa che la Juventus dovrà far gol sul campo del Borussia Dortmund per garantirsi la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. I bianconeri partono dal vantaggio di 2-1 ottenuto nella gara di andata. "Sappiamo quali difficoltà potremo incontrare. Ma anche il Borussia sa cosa dovrà affrontare. Spero di sbagliarmi, ma difficilmente finirà 0-0. Per passare il turno, bisogna segnare almeno un gol", dice l'allenatore bianconero.

"Nelle ultime partite abbiamo giocato in maniera differente rispetto a quella vinta in casa contro il Borussia. All'andata non abbiamo concesso un tiro in porta e hanno segnato dopo la scivolata di Chiellini. Noi abbiamo creato diverse occasioni. I nostri avversari hanno grande velocità, portano grande pressione. Dovremo giocare molto bene tecnicamente e commettere pochi errori, dobbiamo colpire i loro punti deboli".

Formazione. "Devo ancora decidere se giocheremo a tre o a quattro in difesa", spiega Allegri. La difesa ha ritrovato anche Andrea Barzagli. "Le sue condizioni sono ottime. Ha fatto una grande partita a Palermo: ci era mancato a livello tecnico e tattico", dice l'allenatore. A centrocampo, senza Pirlo, ci sarà Marchisio. "Pirlo e Marchisio hanno caratteristiche diverse. Andrea sa alzare e abbassare il ritmo della partita e può essere decisivo sui calci da fermo. Claudio sta facendo un'annata straordinaria, è uno dei migliori centrocampisti in Europa per qualità fisiche, tecniche e tattiche".

Champions, campionato e Coppa Italia. "Ora siamo alla stretta finale, vogliamo e dobbiamo passare il turno. Oltre alla Champions, abbiamo ancora il campionato da chiudere, nonostante i 14 punti di vantaggio. E c'è anche la Coppa Italia: possiamo ribaltare il risultato contro la Fiorentina, abbiamo la possibilità di andare in finale. A questo punto della stagione volevamo essere in corsa su  tutti i fronti e ora ci siamo".