Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 marzo 2015

Tevez-Morata show: la Juve espugna Dortmund e va ai quarti

print-icon
esu

L'esultanza dei bianconeri dopo il gol del raddoppio di Morata (Getty)

I bianconeri vanno subito a segno con l'Apache e raddoppiano nella ripresa con lo spagnolo. Nel finale ancora l'argentino dà il colpo di grazia che gela l'Iduna Park: 0-3, Borussia eliminato. Unica nota negativa l'infortunio di Pogba

BORUSSIA DORTMUND-JUVENTUS 0-3
3' e 79' Tevez, 70' Morata

Guarda la cronaca del match


LE PAGELLE

La Juve si riscopre grande anche in Champions. Dopo due anni i bianconeri tornano nei quarti di finale. Un vero e proprio capolavoro di Allegri. Tevez si conferma finalmente decisivo anche in Europa. Un fulmine da fuori dell’argentino al 3’ non lascia scampo a Weidenfeller, ma soprattutto permette ai bianconeri di mettere in ghiaccio la qualificazione, suggellata poi da Morata e dallo stesso Tevez, dopo il 2-1 dell’andata. In un Iduna Park tutto esaurito finisce 3-0 per i bianconeri che scacciano così lo spauracchio, ricordato anche dalla coreografia dei tifosi del Dortmund, della sconfitta di Monaco di Baviera nella finale del 1997.

Controllo bianconero - La Juve ha meritato questa qualificazione, dimostrando nei due match di essere nettamente più squadra e più in palla del Borussia. Neppure l’infortunio di Pogba al 27’ con il conseguente passaggio dal 4-3-1-2 al 3-5-2 ha scalfito la sicurezza della Juve, granitica in difesa, ordinata a centrocampo e pronta a ripartire con la velocità di Tevez e Morata. Il tanto atteso assalto del muro giallo del Borussia è stato rigettato dalla difesa bianconera che ha limitato allo strettamente necessario Buffon, che dall'ex Westfalen Stadium esce ancora una volta vincitore.

Borussia inerme -
Reus, Mkhitaryan e Aubameyang sono rimasti imbrigliati nella ragnatela del centrocampo di Allegri, con Marchisio e Vidal che hanno spesso funto da difensori aggiunti a protezione di Bonucci-Barzagli e Chiellini. Neppure gli ingressi di Ramos e Blaszczykowski sono serviti a Klopp per provare a limare le certezze della Juve, che per una serata è parsa grande anche in Champions. Una Juve capace di reggere agli attacchi del Borussia, gestire la partita e colpire in velocità come in occasione della rete del 2-0 di Morata, su assist di Tevez, e del 3-0 ancora dell’Apache. Per il Borussia è notte fonda. La Juve vola nei quarti di Champions e non ha alcuna intenzione di volersi fermare.

Paura per Pogba - Unica nota stonata in una serata perfetta, l'infortunio che ha costretto Paul Pogba ad abbandonare il campo dopo 27' di gioco. Il francese è rientrato in hotel zoppicando vistosamente, come si può vedere in questo video (min. 2'31").