Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 aprile 2015

Jardim mette le mani avanti: "La Juve è favorita"

print-icon
jar

Jardim e Raggi in conferenza stampa alla vigilia del match con la Juve (Getty)

Alla vigilia dell'andata dei quarti di Champions League l'allenatore del Monaco prova a scaricare la pressione dalla sua squadra: "Hanno grandi giocatori e Tevez ha qualità". Ed ancora: "Giochiamo questa gara perché abbiamo meritato di essere qui"

"La Juve è favorita per le sue qualità e per la sua esperienza: i suoi giocatori hanno un grande curriculum". Leonardo Jardim e il Monaco si presentano a Torino come outsider per l'andata dei quarti di finale di Champions League contro la Juventus. "La nostra squadra gioca il quarto di finale per merito, dopo aver chiuso il girone al primo posto. Faremo il nostro gioco rispettando al massimo la Juve, cercando di centrare un obiettivo importante", dice il tecnico portoghese. "Noi proponiamo un calcio organizzato, basato sul collettivo sia in fase offensiva che difensiva. Tutti i giocatori hanno compiti specifici quando abbiamo il pallone e quando ce l'hanno gli avversari. Siamo vicini al calcio della Juventus quando si tratta  di recuperare il pallone", aggiunge.

Negli ottavi, la formazione del principato ha eliminato a sorpresa l'Arsenal. I monegaschi sono andati a vincere per 3-1 all'Emirates Stadium all'andata e hanno rischiato grosso al ritorno, quando sono stati superati per 2-0 in casa. "Il duello con la Juventus sarà più difficile rispetto alla sfida con l'Arsenal, perché quest'anno ha dimostrato di essere più forte. La Juve è ai quarti di finale. L'Arsenal, invece, no", dice Jardim.

Difficile, dice l'allenatore portoghese, indicare un singolo pericolo bianconero. "Tevez è il miglior marcatore della Serie A, ha tanta esperienza e qualità: dovremo stare molto attenti. Ma io non vedo il calcio come uno sport individuale", spiega Jardim. "La  Juve, in generale, ha queste caratteristiche in ogni reparto: ha un gran portiere, ha la miglior difesa del campionato italiano, un centrocampo di altissimo livello e attaccanti formidabili".