Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 aprile 2015

Jardim, provarci non basta: "Servirà la partita perfetta"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Come si batte la Juventus? Semplice: "Dovremo essere organizzati e attenti in difesa, lucidi ed efficaci in attacco", spiega l'allenatore del Monaco. Mentre Allegri recupera Vidal, i monegaschi ritrovano il capitano Toulalan e Kondogbia

Meglio non farsi troppe illusioni: "Per battere la Juventus e passare il turno", ammette in conferenza stampa Leonardo Jardim, allenatore del Monaco, "Dovremo fare la partita perfetta: organizzati e attenti in difesa, lucidi ed efficaci in attacco. I bianconeri hanno grande esperienza, serve una prova di maturità, senza mai perdere la testa". Per il ritorno dei quarti di finale rientrano il capitano Toulalan e Kondogbia.

Non solo l'Apache - Chi temere di più? "Certo, Tevez è un trascinatore, ma i campioni sono tanti, in ogni reparto. Quanto al modulo di gioco che la difesa sia a tre o quattro non mi pare che nella costruzione del gioco ci sia molta differenza". No comment sul proprio futuro: si è parlato anche di Serie A. "Magari darsi più avanti, quello italiano è un campionato molto competitivo, c'è una grande passione, ma per adesso sto bene al Monaco".

La carica di Abdennour - Il difensore Aymen Abdennour promette: "Daremo il 150%. Abbiamo già fatto ribaltato il risultato con squadre molto forti, ripeterci con la Juve sarebbe fantastico. Dovremo avere molta pazienza, giocare con intelligenza per segnare e non prendere gol".