Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 maggio 2015

Buffon: "E ora la Coppa". Allegri: "Può succedere di tutto"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

VIDEO. Il capitano bianconero si gode la vittoria contro il Real Madrid , che vale il ritorno dopo 12 anni in finale di Champions: "Sono orgoglioso della squadra", Allegri: "Con il Barça sarebbe più difficile sulla doppia sfida", Marotta: "Ce la giochiamo"

E adesso arriva il bello: "Non si ha l'opportunità di giocare tante finali di Champions; quando ce l'hai, devi vincere". Buffon pensa già alla sfida del 6 giugno con il Barcellona: "Sembrava uno scherzo del destino e invece è andato come auspicavamo. Non dobbiamo andare là a fare i turisti, sarà una partita che varrà moltissimo. Sono tanto orgoglioso dei miei compagni e della crescita che abbiamo avuto".

Andiamo a Berlino!! Siam mattiiiiii ⚫️⚪️ #Juventus #Berlino #Finale #FinoAllaFine @alessandro_matri_32 @pepinho7

Una foto pubblicata da Stefano Sturaro (@stefano_sturaro27) in data: 13 Mag 2015 alle ore 13:57 PDT


Allegri: "Barcellona impossibile, ma ora siamo lì..." - Dopo le parole del capitano è il turno dell'allenatore: "Ora, visto che siamo in finale, speriamo vada bene. Ai ragazzi c'è solo da fare i complimenti. La Juventus in finale fa bene anche al calcio italiano". "In questo momento giocare contro il Barcellona è quasi impossibile", ammette, "Davanti hanno tre giocatori stratosferici, noi dobbiamo essere consapevoli delle nostre possibilità e andare a
Berlino per giocarci questa coppa. In una partita secca può succedere di tutto, sarebbe stato più difficile sulla doppia sfida". Morata: "Ho fatto il mio lavoro" - "Ringrazio i tifosi, la vittoria in finale sarà difficile ma ce la metteremo tutta": Alvaro Morata commenta così l'approdo alla finale."Dispiaciuto per i fischi del mio ex pubblico? Era una situazione difficile per me, non ho esultato, ho solo fatto il mio lavoro - spiega il bomber spagnolo", autore dell'1-1, "Alla fine ho cantato anch'io: quello che abbiamo fatto è fantastico e possiamo continuare a sognare fino alla fine". La dedica va "alla mia famiglia, alla mia ragazza, ai miei amici e al mio procuratore che l'estate scorsa mi ha aiutato molto", conclude Morata.


Marotta: "Barcellona superiore, ma ce la giochiamo" - Marotta dà appuntamento agli spagnoli: "Andiamo a Berlino senza i pronostici della vigilia, ma ce la giochiamo". L'ad della Juventus si coccola Alvaro Morata: tornerà a Madrid? "Con il Real c'è un buon rapporto e poi quello che conta è la volontà del giocatore. Cercheremo di definire e di togliere questo diritto di recompra...".