Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 ottobre 2015

Allegri: "Borussia da non sottovalutare. Pogba? Da lui pretendo molto"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

L'allenatore della Juve mette in guardia i suoi: "Le partite di Champions sono tutte difficili e il 'Gladbach è ancora in corsa per la qualificazione". Sul francese: "Paul è in un periodo in cui si deve un po' ritrovare, ma è importante per noi"

"Contro il Borussia gioca la BBC". Inizia così la conferenza stampa di Massimiliano Allegri alla vigilia dell'impegno di Champions con i tedeschi del 'Gladbach. Barzagli, Bonucci e Chiellini non si discutono, sono la risposta bianconera all'acronimo con cui va di moda descrivere l'attacco monstre del Real (Bale, Benzema e Cristiano). L'obiettivo è allora quello di far bene per "alzare la nostra percentuale di passare il turno in Champions, da primi o da secondi. Per questo dobbiamo giocarla come fosse una partita secca: avremo tutto il tempo a disposizione per portarla a casa, cercando di evitarci complicazioni”.

Allegri mette in guardia i suoi: "Attenti a non sottovalutare i tedeschi. Con il nuovo tecnico il Borussia si è ritrovato, è cambiato il loro atteggiamento in campo". Ma la sua Juve è pronta: "La condizione fisica della squadra sta crescendo. Questa è una partita decisiva se vinciamo: dobbiamo giocarla come se fosse una partita secca, evitandosi complicazioni".

Allegri si è soffermato poi anche sui singoli, da Rugani a Cuadrado, passando per Pogba e Khedira: "Mandzukic non ha i 90' nelle gambe ma sta meglio. Khedira domenica ha fatto una partita straordinaria, insieme a Barzagli. Sbaglia poco, ottima posizione. Cuadrado deve determinare di più, soprattutto negli ultimi 20 metri come assist e gol. Pogba? è in un periodo in cui si deve un po' ritrovare, ma è importante per noi, da lui pretendo molto".

Fiducia in Mandžukic