Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
03 novembre 2015

Juve, la Champions ti fa bene. Per la Roma prima vigilia da "sconfitta"

print-icon
juv

Bianconeri sempre vittoriosi in campionato subito dopo l'impegno di coppa, che sembra avere l'effetto di caricare la squadra di Allegri. Diverso il caso dei giallorossi, che in questa stagione avevano sempre giocato in Europa reduci da un successo: stavolta, però, non sarà così

Vincere per restare al vertice, la Juventus. Vincere per tentare la risalita, la Roma. I propositi delle due italiane “in versione europea” si invertono rispetto a quelli a cui ci hanno abituato in campionato. Bella di notte la Vecchia Signora, che in Europa guida il suo gruppo dopo tre partite, ma poi zoppica nei weekend; ultimi nel girone di coppa e costretti alla rincorsa i giallorossi, che al contrario filano quando rientrano tra i confini nazionali.


Juve: dopo la Champions si vince - Le vicende del campionato, si sa, si intrecciano con quelle di Champions, si influenzano a vicenda, sono prima causa e poi conseguenza. Prendete il caso della Juve, impegnata in Germania contro il Borussia Monchengladbach. Per i bianconeri l’Europa è stata fin dall’inizio l’occasione per staccare e dimenticare per una sera i problemi del campionato, una boccata d’ossigeno per poi rituffarsi sulla Serie A più carichi che mai.

Dopo l’impresa a Manchester contro il City, arrivò la prima sospirata vittoria in campionato (addirittura alla quarta giornata); dopo il 2-0 al Siviglia giunse il secondo successo in A di quest’anno (3-1 al Bologna, 7^ giornata), lo 0-0 dell’andata con il ‘Gladbach fu seguito dal 2-0 all’Atalanta. E ora? Per la prima volta la Juve arriva all’impegno europeo con il ricordo di una vittoria ancora fresco nella mente, ma per sapere se vale la regola della Champions come “trampolino” per il campionato bisognerà aspettare l’impegno con l’Empoli di domenica.


Roma: dopo la vittoria, la Champions - La Champions che è “causa” nel caso dei bianconeri si fa “effetto” in quello della Roma di Garcia. Protagonisti di un ottimo avvio di campionato, i giallorossi hanno sempre affrontato l’impegno europeo reduci da una vittoria. Belli carichi, dunque, verrebbe da pensare. Tutto il contrario, in realtà: è come se il campionato risucchiasse le energie alla Roma, che dopo il 2-0 al Frosinone ha strappato al Barcellona un bel pareggio, per poi mostrare il peggio di sé nelle successive notti di Champions. Sconfitta con il Bate due giorni dopo averle suonate al Carpi (5-2 legittimato da una grande prestazione corale) e folle 4-4 con il Leverkusen dopo il bel 3-1 all’Empoli. Ancora nessuna vittoria, dunque. Ora, per la prima volta, Garcia si trova ad affrontare la Champions reduce da un ko. Chissà che non significhi mettere la testa a posto anche in Europa.