Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
17 marzo 2016

John Elkann: "Juve grandissima nonostante l'arbitro"

print-icon
lar

"Mi dispiace moltissimo per il risultato: la partita ce l'avevamo in mano, peccato perderla all'ultimo momento. L'elemento arbitrale è imprevedibile, ma la Juve ha dimostrato di saper giocare bene nonostante gli arbitri". Così il presidente di Fca e di Exor, sull'eliminazione dalla Champions League

"La Juventus è una grandissima squadra, l'ha dimostrato dominando la partita contro il Bayern". Così John Elkann, dopo l'eliminazione dei bianconeri dalla Champions agli ottavi di finale. "Sembrava una semifinale o una finale, come livello sportivo", osserva Elkann a margine di un workshop a Torino, dove è rientrato nella notte dopo aver assistito alla partita all'Allianz Arena. "Ci sono giocatori che hanno fatto una partita straordinaria come Cuadrado. Bello anche il duello con Coman: ha dimostrato di essere un grande giocatore", dice del giovane attaccante che i bianconeri hanno ceduto in estate ai tedeschi. "Mi dispiace moltissimo per il risultato: la partita ce l'avevamo in mano, è stato un peccato perderla all'ultimo momento. Adesso abbiamo il derby e ci restano obiettivi importanti, come campionato e Coppa Italia".

 

Arbitraggio discutibile - "L'elemento arbitrale è imprevedibile, c'è in tutte le partite, ma la Juve ha dimostrato di saper giocare bene nonostante gli arbitri...". Aggiunge il presidente di Fca e di Exor, la holding della famiglia Agnelli che controlla anche la Juventus. "Se uno guarda quello che è accaduto a Torino e poi a Monaco, l'elemento arbitrale è stato un fattore sfavorevole. Nonostante questo, stavamo vincendo: la Juve ha dimostrato che poteva farcela a prescindere dall'arbitraggio".