Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
07 dicembre 2016

Kiev, scontri tra tifosi: dieci accoltellati

print-icon
ult

Nel gruppo B di Champions si è scatenata la violenza: fuori dallo stadio Olympiyskiy un gruppo di ucraini ha attaccato i turchi. Durante l'incontro, gli ultrà del Besiktas sono venuti a contatto anche con la polizia locale ed alcuni di loro sono entrati in tribuna stampa, distruggendo dei posti a sedere

Dieci persone sono state ricoverate a Kiev dopo essere state accoltellate ieri sera durante gli scontri tra i sostenitori della Dinamo Kiev e del Besiktas prima della partita, valida per l'ultima giornata del girone B, quello del Napoli, di Champions League, vinta dai padroni di casa ucraini per 6-0.

I tifosi turchi sono stati attaccati dai loro rivali appena arrivati allo stadio Olympiyskiy. "Questi scontri tra tifosi sono il risultato di insufficienti misure di sicurezza e valutazione del rischio prima della partita - ha scritto su Facebook l'ex direttore del comitato organizzatore di Euro 2012 Markiyan Lubkivskiy - Ci sarà una dura reazione della Uefa, con sanzioni per entrambi i club. L'Uefa è preoccupata per le violenze nella città che ospiterà la finale di Champions League del 2018".

Durante l'incontro, i fans del Besiktas sono venuti a contatto anche con la polizia locale ed alcuni di loro sono entrati in tribuna stampa, distruggendo dei posti a sedere.