Atletico, Simeone: "Contento, ma non è finita"

Champions League
diego_pablo_simeone_atletico_madrid_getty

Così l’allenatore argentino dopo il novantesimo: "Abbiamo fatto una delle migliori partite della stagione e mi porto a Madrid sensazioni positive sul gioco della squadra. Alla fine è successo un po’ di tutto e sappiamo che le partite nelle coppe sono sempre delle trappole"

Un ottimo Atletico Madrid, tra i migliori visti negli ultimi mesi, riesce a vincere in casa del Bayer Leverkusen nell'andata degli ottavi di finale di Champions League. 4-2 per gli spagnoli il risultato finale, i ragazzi di Diego Pablo Simeone chiudono il primo tempo avanti di due reti grazie a Saul Niguel e Griezmann; a inizio ripresa Bellarabi la riapre prima che Gameiro su rigore ristabilisca le distanze. Un'autorete di Savic e un ultimo gol di Fernando Torres chiudono la serata. Una gara combattuta giocata comunque bene dalla formazione del Cholo che permette così all'Atletico di vedere più vicina la qualificazione ai quarti di finale. Nel post partita l'allenatore argentino ha commentato così la gara e il risultato ottenuto dai suoi ragazzi.

Bene l'interpretazione del match -
"Saul ha un tiro fantastico, sapevo che giocando in quella zona di campo sarebbe stato capace con la sua fantastica capacità di calciare con il sinistro alla destra del difensore di creare problemi ai difensori. Ha fatto un golazo, fantastico. Abbiamo fatto una delle migliori partite della stagione e mi porto a Madrid sensazioni positive sul gioco della squadra. Il risultato poteva essere più ampio però abbiamo giocato in maniera intelligente, tatticamente perfetta, insistendo dove potevamo creare problemi all’avversario. Nella seconda parte poi ho cambiato qualcosa e con il gol che abbiamo subito abbiamo permesso al Bayer di tornare nella partita e da lì in poi è successo un po' di tutto. Sono comunque contento dell'interpretazione della gara".

"Non ci fidiamo del risultato" - "Quando in campo vedi le cose che hai preparato ti senti meglio - ha aggiunto Simeone - ripeto, è un risultato che poteva essere più ampio perché Leno ha salvato tre palle gol molto importanti, però comunque siamo molto contenti; alla fine ho deciso di cambiare qualcosa davanti perché avevo bisogno di più freschezza, mi serviva qualcuno come Torres che potesse ripartire in contropiede in velocità e credo che alla fine sia andata esattamente così visto che Fernando ha anche segnato, sono contento. Da quattro anni l'Atletico non faceva quattro gol fuori casa in Champions e anche nelle ultime stagioni avevo giocatori differenti ma in ogni caso ci portiamo a casa questo risultato e sappiamo sempre che le partite di coppa sono difficili e ingannevoli, non bisogna mai fidarsi soprattutto quando giochi il ritorno in casa dove il rivale non ha niente da perdere. Ci è già successo in questa stagione di essere eliminati in coppa e anche se portiamo a Madrid un buon risultato dovremo fare molta attenzione".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche