Remuntada, Luis Enrique ci crede: "Facciamo 6 gol"

Champions League
Luis Enrique (Getty)
luis_enrique_getty

L'allenatore blaugrana predica ottimismo: "Dobbiamo essere convinti di quello che possiamo fare e mettere a frutto tutti i nostri punti di forza per sperare nella rimonta". Suarez: "Giocatori e tifosi devono avere pazienza"

"Se un avversario ci può fare 4 gol noi ne possiamo fare 6, lo abbiamo già fatto questa settimana. Non abbiamo nulla da perdere ma tanto da guadagnare". Luis Enrique è carico e crede alla "remuntada" in Champions dopo il 4-0 del Psg nella gara d'andata Barcellona.

Ottimismo a mille - Pur partendo da un passivo di 4 gol a 0 subito al Parco dei Principi, Luis Enrique crede all'impresa di ribaltare il risultato della gara d'andata negli ottavi di finale di Champions League contro il Paris Saint Germain: "Anche se il risultato dell'andata è molto chiaro siamo solo a metà dell'opera, nei prossimi 95 minuti possono accadere tantissime cose. Attraverso il dominio della gara possiamo essere superiori ai nostri rivali, e questo è fondamentale se vogliamo sperare in una vittoria larga", aggiunge l'allenatore dei catalani nella conferenza stampa della vigilia.

Richiesto l'aiuto del pubblico - "Dobbiamo essere ottimisti e convinti di quello che possiamo fare. Dobbiamo mettere a frutto tutti i nostri punti di forza per sperare nella rimonta - sottolinea lo spagnolo che chiede l'aiuto dei tifosi-. Lo stadio deve essere una pentola a pressione a partire da 20 minuti prima dell'inizio del match. Abbiamo bisogno di un pubblico carico, poi noi dobbiamo fare il nostro lavoro in campo".

No pressione -
"Non me ne frega un fico secco di passare alla storia per la "remuntada", quello che conta è tenere viva la speranza di qualificarci tenendo alto il morale", chiarisce Luis Enrique. Al suo fianco l'attaccante uruguaiano Luis Suarez: "Sappiamo con chi giochiamo domani e del fatto che sarà difficile far girare la gara ma se c'à una squadra in grado di accogliere la sfida quella è la nostra grazie alla nostra filosofia di gioco - conclude l'allenatore del Barcellona -. Non dovremo concedere occasioni ai nostri avversari. Il messaggio è: non giocare con la pressione addosso. Giocatori e tifosi devono avere pazienza".

Psg con Motta e Di Maria - Ci sono anche l'azzurro Thiago Motta e l'argentino Angel Di Maria tra i 23 giocatori convocati da Unai Emery per la trasferta a Barcellona. I francesi, dopo il 4-0 dell'andata, saranno così a ranghi completi per la partita finora più importante della loro stagione. I due non erano stati disponibili per le gare di mercoledì scorso in Coppa di Francia a Niort e quella di Ligue 1 sabato contro il Nancy (1-0). Di Maria era stato protagonista nella partita di andata, realizzando una doppietta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport