Fenomeno Mbappé, Monaco ai quarti. Man City out

Champions League
monaco_festa_getty

Per la prima volta in carriera Pep Guardiola abbandona la Champions League agli ottavi di finale. La squadra di Jardim batte 3-1 i Citizens grazie a due gol nel primo tempo del giovane '99 e di Fabinho, e uno nella ripresa (Bakayoko al 77')

MONACO-MANCHESTER CITY 3-1

8' Mbappé (MO), 29' Fabinho (MO), 71' Sanè (MC) , 77'  Bakayoko (MO)

All’andata, la rimonta aveva salvato il Manchester City. Al ritorno, non è bastata. La gara del Louis II ha dato i suoi verdetti: ai quarti di finale di Champions League ci va il Monaco. Gara incredibile nel Principato, decisa da un ottimo primo tempo e da due reti di Mbappé e Fabinho. Uno nella ripresa di Bakayoko, di testa. Nel mezzo, al 71’ il momentaneo 1-2 di Sané, al momento della massima spinta dei Citizens alla ricerca del gol qualificazione. Gara fantastica per il Monaco che si iscrive tra le otto squadre più forti d’Europa. Venerdì al sorteggio le big potrebbero trovare anche la squadra di Jardim. Per Guardiola una brutta 100^ panchina europea: per la prima volta in carriera si ferma ai quarti di Champions League. Dopo la Premier (ormai nelle salde mani del Chelsea di Antonio Conte), sfuma l’altro grande obiettivo della sua stagione.
 

Le scelte - Dopo essere stato grande protagonista nell’andata all’Etihad, il Tigre Falcao è costretto a guardarsi la gara dagli spalti. Un infortunio all’inguine non gli permette di essere in campo: al suo posto, nel tridente d’attacco tra Mbappé e Bernardo Silva c’è Germain, non al 100 per cento della condizione. Jardim deve pure fare a meno di Glik, infortunato. Al posto dell’ex capitano del Toro c’è l’azzurro Raggi. Guardiola schiera il classico 4-1-4-1 con Sanè e Sterling sulle fasce, Silva e De Bruyne dietro all’unica punta Aguero.

Primo tempo Monaco - Per descrivere l’approccio alla gara del City basterebbe un dato: nessun tiro nello specchio della porta difesa da Subasic nell’intero primo tempo. Il Monaco invece è scatenato. Sforzo fisico incredibile per la squadra di Jardim lungo tutti i primi 45’. La gara la sblocca il solito Mbappé all’8’: cross di Bernardo Silva e tap-in vincente per il classe l’99' che sta facendo impazzire le big d’Europa. Per il giovanissimo attaccante è l’11° gol nelle ultime 8 partite da titolare. Numeri che fanno davvero paura. Il City non reagisce, e il Monaco continua a spingere. Al 29’ arriva il raddoppio di Fabinho. Per il brasiliano è il decimo gol stagionale, il secondo su azione. Gli altri otto sono arrivati da calci di rigore. Il primo tempo si chiude 2-0.

Sprint City, ma non basta - Dopo una strigliata negli spogliatoi, il City prova in ogni modo a cercare il gol qualificazione. Sterling e Sanè spingono sulle fasce, Aguero prova a riprendere la squadra tra le mani. Tre occasioni tra il 60’ e il 65’, e il gol di Sanè al 71’ sembrano descrivere un Monaco davvero alle corde. Al 77’, però, Bakayoko rifinisce di testa un calcio di punizione battuto da Lemar. E' il 3-1. La partita finisce così. C'è Mario Balotelli in tribuna, il Re Alberto di Monaco in campo a godersi la festa. Il Monaco è ai quarti. E ora sogna.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche