Luis Enrique: "Juventus avversario temibile"

Champions League
luis_enrique_getty

L'allenatore del Barcellona, alla vigilia del match di Liga contro il Valencia, commenta l'esito del sorteggio di Champions: "Juve diversa da 2015, ma sempre temibile. Ai quarti non ci sono squadre facili"

"La Juventus? Un avversario temibile". E' l'aggettivo scelto dal tecnico del Barcellona, Luis Enrique, per giudicare il prossimo avversario dei catalani in Champions League. Alla vigilia del match di Liga contro il Valencia c'è ovviamente spazio per parlare anche dei bianconeri: "Quando arrivi ai quarti di finale non ti puoi aspettare un avversario non importante", chiosa il tecnico asturiano quando gli si chiede se avrebbe preferito un altro avversario. 

Juve diversa dal 2015 -
"Conosciamo bene la Juventus per gli scontri precedenti. Tutti ci ricordiamo la finale di Berlino. Ha cambiato giocatori rispetto ad allora ma resta una rivale temibile e difficile". A prescindere dal modulo che Allegri sceglierà di adottare: "Possono giocare con diversi moduli, prima giocavano col 5-3-2 adesso col 4-2-3-1. Con Mandzukic a sinistra perdono un po' di velocità ma guadagnano molto in fisicità. Alla fine tutto va considerato sempre in funzione dei giocatori ed io sono preoccupato più dal collettivo che dalle individualità".

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche