Juve-Barcellona: rivivi le emozioni dello Stadium

Champions League
tifosi_juve_getty

E' stata la notte della rivincita. Dopo aver perso la finale a Berlino, la Juve ha strapazzato 3-0 il Barcellona nell'andata dei quarti di finale della Champions League. Grandissima gara di Paulo Dybala, autore di una doppietta. Terzo gol di Chiellini

CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA LIVE

Aggiornamenti live: una vera e propria impresa. La Juventus strapazza 3-0 il Barcellona all'andata dei quarti di finale di Champions League allo Stadium e va al Camp Nou con un bel vantaggio. In Spagna, però, bisogna sempre stare attenti. Mai dare per vinti i campioni blaugrana davanti al proprio pubblico. E il Psg, dopo la rimonta subita al ritorno, da un 4-0 iniziale, ne sa qualcosa. Davanti a uno Stadium da record d'incasso, i bianconeri giocano la miglior partita degli ultimi anni in Europa. Partono subito aggressivi, e la difesa della squadra di Luis Enrique soffre tantissimo sin dai primi minuti. Al 7' la sblocca Dybala, su assist di Cuadrado. Al 22' la doppietta dell'uomo più atteso, mentre Messi resta in ombra.

Dopo il raddoppio, possesso palla blaugrana: Messi e compagni provano a spingere per accorciare il distacco. Nello spazio arretrato juventino, però, non c'è spazio. E il più delle volte alla MSN catalana occorre ripartire da dietro.  

Ripresa

Luis Enrique ha provato subito a rimediare bocciando la difesa a 4 e Mathieu, per inserire André Gomes. La Juve però, non molla un colpo. Dopo due palle-gol di Higuain, neutralizzate da Ter Stegen, arriva il colpo di testa di Chiellini a fissare il risultato sul 3-0. Nel finale, arrembaggio del Barcellona: i bianconeri però tengono bene. E sfiorano il gol del 4-0. Finisce così, con i tifosi dello Stadium felicissimi per aver assistito a una grandissima gara. 

Le scelte

Nella sfida dello Stadium Allegri ha confermato il modulo che tante soddisfazioni gli sta dando in campionato, ma non solo: il 4-2-3-1. Con il recupero di Mandzukic, riecco la squadra con le cinque stelle davanti. Cuadrado, Dybala e Mandzukic dietro a Higuain. E Khedira-Pjanic a centrocampo. In difesa Dani Alves e Alex Sandro sugli esterni, Bonucci e Chiellini in mezzo. Nella ripresa spazio a Lemina, Rincon e Barzagli.

Luis Enrique ha giocato con il 4-3-3 in apertura. Ter Stegen in porta, Sergi Roberto e Matheu sugli esterni di difesa, Piqué e Umtiti centrali, a centrocampo Mascherano con Rakitic e Iniesta, attacco delle meraviglie composto da Neymar, Messi e Suarez. Nella ripresa, un solo cambio per Luis Enrique a inizio ripresa. Non gli è andata bene. E fra una settimana c'è il ritorno al Camp Nou. 

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche