Chiellini: "Barça squalo, se hai paura ti finisce"

Champions League

Intervistato in esclusiva da Sky Sport, il difensore bianconero ha spiegato quale deve essere l'atteggiamento della sua Juve per non subire la rimonta del Barcellona nel ritorno dei quarti di Champions dopo il 3-0 maturato all'andata: "Dobbiamo essere corti e non avere paura, ma soprattutto segnare"

Segnare e gestire il risultato. Sono questi gli obiettivi della Juventus che mercoledì prossimo incontrerà il Barcellona al Camp Nou per il ritorno dei quarti di finale di Champions League. All'andata i bianconeri hanno vinto per 3-0 ma il passaggio alle semifinali non è scontato, visto quello che è successo al Psg, rimonato proprio nello stadio del Barça da 4-0 a 6-1. A spiegare la strategia della Juve per passare il turno ci pensa Giorgio Chiellini: "Dobbiamo essere corti e non avere paura - dice il difensore -. Loro sono degli squali: lo sentono se hai paura e ti finiscono. Il nostro obiettivo è andare a Barcellona per segnare: se ci riusciamo, ci sarà una iniezione di fiducia e penso che siamo una squadra abbastanza esperta per poi riuscire a gestire il risultato. È chiaro che se andiamo lì, stiamo bassi, lunghi e perdiamo tutti i duelli, per loro diventa ancora più semplice".

La metà più difficile

"Siamo consapevoli di essere a metà dell'opera ma anche che l'altra metà sarà ancora più difficile: sia perché il Barcellona in casa tira sempre fuori qualcosa di magico. Non lo ho ha fatto solo contro il Psg dopo un 4-0: in questi anni hanno fatto tante rimonte in casa. Non sempre ci sono riusciti e starà a noi cercare di imbrigliare il loro gioco e soprattutto fare gol".

L'incubo remuntada

Nonostante il 3-0 di Torino, l'accesso alle semifinali non è ancora garantito. "Ha ragione Luis Enrique: è più facile rimontare un 3-0 che un 4-0. È matematica. Giustamente, ognuno tira l'acqua al suo mulino. Cercheranno di preparare al meglio un'altra rimonta che sarebbe storica. Noi, con rispetto per Luis Enrique, proveremo a rovinargli l'ultima Champions come allenatore del Barcellona".

Ottimismo su Dybala

Chiellini è ottimista sulle condizioni di Paulo Dybala, toccato duro da Muntari nella partita contro il Pescara e costretto a uscire. "Sono ottimista per il recupero di Dybala ma sarebbe meglio non prendere certi calcioni. La situazione - spiega il difensore - poteva essere gestita meglio. All'inizio c'è stata una vera e propria intimidazione nei nostri confronti, ma spero che tutto possa andare per il meglio e che Paulo possa essere in campo mercoledì".

Lo scudetto si avvicina

Il difensore bianconero parla anche dello scudetto. "Il discorso non è chiuso ma il passo falso della Roma ci dà più respiro. Ieri è stata sicuramente una giornata importante. Una trasferta così, in mezzo al doppio impegno di Champions League, nascondeva mille insidie". Un altro passo avanti verso la vittoria del sesto scudetto consecutivo: "Dipendeva da noi prima, ora dipende da noi ancora di più. Ieri, nel secondo tempo, potevamo chiudere prima la partita. Il segreto per gestire così tanti impegni è proprio ammazzare le partite prima ma credo che il mister possa comunque essere soddisfatto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche