Dybala recuperato: "Contro il Barça sarò al 100%"

Champions League

L'attaccante sarà a disposizione per il ritorno dei quarti di finale di Champions League, come spiega lui stesso in un'intervista al programma argentino Estudio Fútbol: "Mi sono allenato con il gruppo, il peggio è passato: sarà dura contro il Barcellona, la rimonta contro il Psg ci serve da lezione"

Paulo Dybala contro il Barcellona ci sarà. Dopo il grande spavento iniziale, d'altronde, si era capito subito che il problema alla caviglia destra della Joya non era poi così grave. Nessuna stampella, nessun controllo medico; solo ghiaccio, un tutore speciale e una Pasqua di terapie mirate. Poi il ritorno sul campo di Vinovo per assaggiare la risposta della caviglia colpita dai tacchetti di Muntari nella partita di sabato dell'Adriatico contro il Pescara.

Dybala: "Sarò al 100% al Camp Nou"

In un'intervista rilasciata al programma argentino Estudio Fútbol, è lo stesso Dybala a spiegare che recupererà in tempo per la sfida del Camp Nou: "Mi sono allenato con il gruppo, il peggio ormai è passato, sarò al 100% per la partita del Camp Nou. Sappiamo che sarà dura contro il Barcellona, la rimonta contro il Psg ci serve da lezione, sarà una notte particolare, in cui dovremo restare molto concetrati, cercando di sfruttare al meglio il vantaggio dell'andata. Vivo il momento migliore della mia carriera, ho voluto il prolungamento di contratto con la Juve perché questo club non ha nulla da invidiare a Barcellona, Real o Bayern Monaco. Giocare a calcio mi ha cambiato la vita, amo quello che faccio. Anche io voglio vincere il Mondiale come tutti gli argentini, spero di poter aiutare Messi a riuscirci. Non riesco a immaginare un Mondiale senza l'Argentina. Il paragone con Messi? C'è molta differenza tra di noi, devo crescere ancora molto, i paragoni li lascio agli altri. Il mio film preferito? Il Gladiatore, conservo alcune scene del film sul mio telefono, mi sono ispirato alla sua maschera per la mia esultanza: rappresenta il mio modo di rispondere alle difficoltà".

"La cosa che mi rende più triste in questo periodo? Quello che è successo nel Clasico di Cordoba". Dybala è rimasto particolarmente colpito dalla notizia della morte di un tifoso lanciato giù dagli spalti durante Belgrano-Talleres. Dybala, originario di Cordoba - città nella quale è avvenuto il terribile episodio di violenza - ha aggiunto che "assistere a cose del genere in uno sport bello e sano come il calcio mi mette addosso infinita tristezza: in generale il mondo in questo momento ha molta cattiveria". L'attaccante argentino ha anche ricordato l'attentato al pullman del Borussia Dortmund: "In Argentina si chiedevano cosa succede in Europa, ma purtroppo cose del genere accadono anche nella mia Cordoba".
 

Dybala ha svolto una prima parte di allenamento con il gruppo, poi lavoro personalizzato, senza forzare troppo, ma con buone sensazioni necessarie per tranquillizzare Allegri in vista di una partita così importante come quella di mercoledì. Una gara che la Joya vuole giocare a tutti i costi. Dybala completerà il suo recupero svolgendo la rifinitura insieme al resto della squadra, ma ormai il peggio e soprattutto lo spavento è passato. Dybala al Camp Nou ci sarà e aiuterà la sua Juventus a centrare quell'impresa che prima dell'andata non tutti credevano potesse essere a portata dei bianconeri.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche