Champions, tre bianconeri nella top 11 dei quarti

Champions League
barca-juve_45

Se in porta c’è Ter Stegen, la difesa vede tre giocatori della Juventus completare la formazione ideale di questo turno: Bonucci, Dani Alves e Alex Sandro dietro, le stelline del Monaco a centrocampo e la certezza Cristiano Ronaldo

Anche i quarti di finale di Champions si sono conclusi, i verdetti dicono che Juventus, Real Madrid, Atletico Madrid e Monaco sono le squadre che si giocheranno un posto nella finale di Cardiff anche nel turno successivo. Eliminate rispettivamente Barcellona, Bayern Monaco, Leicester e Borussia Dortmund ma anche tra queste squadre ci sono stelle che si sono messe in luce in questo turno europeo. Come di consueto la UEFA ha stilato la top 11 dei migliori calciatori visti nelle quattro gare giocate questa settimana e tra i presenti non poteva non trovare spazio la difesa bianconera - che è riuscito brillantemente a difendere il triplo vantaggio dell'andata portando a casa uno 0-0 dal Camp Nou.

Difesa bianconera

Nella top 11 dell’UEFA, però, Gianluigi Buffon non trova posto in porta: l’italiano viene superato proprio dall'avversario affrontato ieri sera. Non bastano così i 531 minuti consecutivi di imbattibilità della sua squadra in Champions League perché è Tre Stegen a prendersi il riconoscimento di miglior portiere di questo turno europeo. La difesa però si tinge di bianconero, sia sugli esterni (con Alex Sandro autore di una grande prestazione anche a Torino e con Dani Alves, il grande ex della serata che ha fatto molto bene anche in quella che per molti anni è stata la sua casa) sia in mezzo grazie a Leonardo Bonucci - tra i migliori in assoluto nella sfida di ieri sera. Al suo fianco c'è anche Piquè, che ha visto terminare la sua Champions proprio per mano della Juventus.

Conferma Mbappé

A centrocampo a tre in questo 4-3-3 scelto dall’UEFA, insieme a Saul - importantissimo per il suo Atletico Madrid nella gara pareggiata martedì contro il Leicester - ci sono anche due stelline del principato: Lemar, classe 1995 del Monaco, e soprattutto Mbappè, anno di nascita 1998. Ormai le loro grandi prestazioni quasi non fanno più notizia ma anche contro la squadra di Tuchel (eliminata con un totale di sei gol a tre) i calciatori del Monaco non hanno perso l'occasione per confermare quanto di buono mostrato in questa stagione e per sorprendere ancora chi si era già stropicciato gli occhi dopo l'eliminazione del Manchester City proprio ad opera dei monegaschi.

Attacco stellare

Il tridente d'attacco non è certo da meno: Cristiano Ronaldo, che ha raggiunto quota 100 reti in Champions League grazie a quelle segnate nella sfida di martedì al Bernabéu contro il Bayern di Ancelotti; Marco Reus, autore dell'unica rete segnata dal BVB nella sfida contro il Monaco (seppur inutile) e Robert Lewandovski, tornato in campo contro il Real Madrid dopo l'assenza della gara d'andata e subito a segno con il rigore che ha riaperto momentaneamente i giochi proprio contro la formazione di Zidane. Tre juventini, due calciatori del Monaco, uno dell’Atletico, uno del Real Madrid e quattro già eliminati dalla competizione; si attende ora di capire quali accoppiamenti regalerà l'urna di Nyon per sapere quali tra questi campioni si affronteranno in semifinale.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche